L&H: ancora nove mesi per evitare la bancarotta

La software house Lernout & Hauspie Speech Products ha ottenuto dalla corte commerciale nazionale un’estensione di nove mesi del periodo di protezione dalla bancarotta.

Lo specialista di software di riconoscimento vocale Lernout & Hauspie Speech Products ha ottenuto l'estensione di nove mesi del periodo di protezione dalla bancarotta. L'estensione non cambia il fatto che la software house dovrà comunque trovarsi un "angelo custode", nel corso delle prossime settimane, che le eviti la messa in liquidazione. La corte commerciale belga, lo scorso venerdì, ha approvato l'estensione del periodo di sospensione degli atti esecutivi sotto due condizioni. La prima prevede che il core business dell'azienda si sposti verso un'attività in grado di garantire i profitti nel lungo periodo e un incremento dei posti di lavoro in Belgio. La seconda impone che almeno l'80% del ricavato lordo della vendita degli asset aziendali sia riservato al pagamento dei creditori. I vertici della società sostengono che ci sarebbero già due aziende, non meglio identificate, interessate a rilevare le attività legate al business del riconoscimento vocale di L&H.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here