Lento ritorno alla stabilità per il mercato del software

Secondo Dataquest, dopo la crisi degli scorsi anni il mercato potrebbe riprendere, ma con cicli di vendita più lunghi e ulteriori pressioni sui margini

17 marzo 2003 Forte riduzione della spesa software: è questa l’estremamente sintetica descrizione che Dataquest dà del mercato software nel 2002. Nel contempo, però, dalla società di ricerca arriva qualche segno positivo per il 2003, soprattutto quando Dataquest arriva a parlare di una crescita stabilizzata, che dovrebbe consentire al mercato di raggiungere i 76,1 miliardi di dollari, con un incremento del 3,5% rispetto a un 2002 che aveva fatto registrare una spesa mondiale di 73,5 milioni, in calo dello 0,7% rispetto al 2001.
I ricercatori di Dataquest sottolineano che alcune aziende potrebbero decidersi per nuovi investimenti in software, ma solo dopo una attenta revisione delle opzioni possibili e delle priorità.
Per i fornitori, al di là delle “normali” difficoltà di approccio al mercato, ci sarà da fare i conti con cicli di vendita ancora più lunghi e su una se possibile ancora più forte pressione sui margini.
Difficile dire che saranno i winner e i loser in un mercato ancora così incerto. Dataquest guarda con favore le aziende con un portafoglio prodotti diversificato, e ipotizza che potrebbero essere questi i player in grado di erodere quote a quei produttori che hanno deciso di restare attivi su un solo mercato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome