Le novita Acer per attaccare il mercato italiano

Forte del costante successo registrato negli ultimi cinque anni, Acer punt a a consolidare la propria posizione sul mercato, cercando, nel contempo, nuovi sbocchi in settori promettenti, tanto nell’ambito consumer quanto in quello professionale. Con il …

Forte del costante successo registrato negli ultimi cinque anni, Acer punt
a
a consolidare la propria posizione sul mercato, cercando, nel contempo,
nuovi sbocchi in settori promettenti, tanto nell'ambito consumer quanto in
quello professionale.
Con il traguardo degli 8 miliardi di fatturato già in vista nel 1999 (in
Italia prevedono di arrivare a 350 miliardi di lire, dai 210 dell'anno
scorso), la società taiwanese vede set top box, Web phone e altri Internet
appliance nel proprio futuro. Intanto arrivano i telefonini Gsm, che,
all'imminente Smau, faranno compagnia ai nuovi notebook, pc e monitor,
destinati a confermare i fasti del presente.
Brevemente, concentriamoci sulle principali novità di una gamma sempre pi
ù
vasta. Partiamo, dal settore dei personal computer dove spicca l'innovativo
Lcd Pc. Appena più ingombrante di un monitor Lcd, questo è stato present
ato
da Gianpiero Morbello, sales e marketing manager di Acer Italia, come un
"all in one", che ha un ingombro "pari a un terzo dell'area occupata
normalmente da un pc più il suo monitor". Display Lcd Tft da 15 pollici,
Pentium III, slot Pci standard, porte varie (compresa quella Usb), il nuovo
computer Acer si presenta con tutte le caratteristiche di una macchina
professionale. Non manca, infatti, il modem a 56 Kbps e la scheda di rete
incorporata. Il prezzo si aggirerà sui 4 milioni e mezzo di lire,
praticamente quello di un pc professionale più un monitor Lcd da 15 pollic
i.
Altra novità per il settore pc è Wbt 300, un terminale Windows based
studiato per le aziende che hanno a cuore il Tco (Total cost of ownership)
e cercano l'esaltazione dell'architettura client-server in un dispositivo
completamente gestibile (non richiede driver né compatibilità
particolare a
livello di Bios) e aggiornabile semplicemente dal lato server.
Novità importanti anche per i notebook, segmento in cui Acer detiene la
leadership in Italia (secondo dati Idc). Federico Carozzi, product
marketing engineer, ha illustrato tre nuovi prodotti che completano la
gamma, andando a coprire tutte le esigenze degli utenti professionali e
non. Si tratta del TravelMate 518Tx (Pentium II Pe a 400 MHz, da 64 Mb a
128 Mb di Sdram, display 14,1 pollici Xtft a matrice attiva, Cd, modem e
floppy integrati), ma soprattutto dei TravelMate 725Txv e 340T. Questi
ultimi due, infatti, montano il nuovissimo Pentium III a 500 MHz e
rappresentano lo stato dell'arte in termini di, rispettivamente, pc
replacement e ultrasottili superaccessoriati. Il modello 725Txv, in altre
parole, possiede tutto quello che deve avere un vero pc portatile ed è
infatti prevista l'opzione di una docking station, nominata DockMateV, con
scheda Ethernet integrata. Il 340T ha poco da invidiare, ma, ovviamente,
"richiede qualche compromesso", che, nella fattispecie, significa dover
usare un combo drive esterno in lega di alluminio per Cd e floppy e
accontentarsi di un monitor da 12,1 pollici Xtft. Il tutto in 2,35
centimetri di spessore e 1,8 chilogrammi di peso.
Da segnalare, infine, le intenzioni bellicose sul fronte dei monitor. Dopo
un 1998 di forte crescita in questo segmento, la società taiwanese ha
chiuso l'anno seconda al fotofinish dietro Philips e, a detta di Gianfranco
Lanci, vice presidente Acer Europe, è pronta al sorpasso. Per la verità,
in
tutta l'area periferiche la strategia è aggressiva, con, per esempio,
innovativi modelli tra gli scanner e la nuova FotoPrinter 300P. Fra i
primi, ricordiamo AcerScan Premio St 1200, destinato ai professionisti
della grafica con una risoluzione ottica di 1.200x2.400 dpi e massima di
19.200x19.200 dpi, profondità colore di 36 bit, scheda Scsi II, scansione
multitasking e altre caratteristiche che ne esaltano la versatilità.
Interessante la FotoPrinter che offre tecnologia a sublimazione Cym con
stampa in tono continuo per 500mila lire. Fra le altre caratteristiche:
velocità di stampa di 90 secondi per foto, risoluzione 600x300 dpi,
profondità colore di 24 bit, interfaccia parallela passante, supporto di
vari formati.
Per quanto riguarda i telefonini, diciamo solo che si tratta di un primo
passo. I prodotti non rappresentano certo lo stato dell'arte del settore
(essendo single band e senza supporto Wap), ma la gamma, almeno così
assicura Lanci, sarà aggiornata rapidamente con caratteristiche più
innovative.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here