Le catene specializzate nelle corde di Netgear

Il vendor ha aperto alla Gds la distribuzione delle proprie soluzioni Adsl wireless e powerline

Media World, Pc City, Comet e Fnac. Netgear ha di recente aperto le porte alla Grande distribuzione specializzata per la commercializzazione dei propri prodotti di networking dedicati al mercato domestico e del piccolo ufficio. Una scelta ben precisa, che non contempla quelle che Michele Puzzolante, channel manager di Netgear Italia definisce «superfici per il consumo estremo». Per il momento, infatti, sono gli store che veicolano il classico bianco e bruno quelli che interessano al vendor che intende proporre soluzioni Adsl wireless e powerline "da 89 a 299 euro".
A occuparsene è Maurizio Colombo, chiamato da Netgear a costruire tutta una serie di attività per veicolare i prodotti presso gli end user, per i quali è in atto anche un restayling del packaging, "mentre - continua Puzzolante - ci avvaliamo di una serie di partner esterni per la parte di merchandising e di sell out, per esempio".

E se il mercato domestico sta registrando i più grossi fermenti "grazie alla spinta dei carrier telefonici, alle tecnologie streaming e all'evoluzione dell'audio/video", nelle previsioni di Netgear "la parte Pmi gestita attraverso il canale della distribuzione It resterà la più forte".
A tale proposito, su questo fronte, è in atto una riclassificazione dei circa mille, fra rivenditori e computer shop, che rientrano nel programma PowerShift, "un programma di supporto - spiega Puzzolante - che, man mano che crescerà la quota di Netgear nella parte professionale, trasformeremo in un programma di certificazione".

In un'ottica di Custormer relationship management che coinvolgerà, invece, tutte le attività di canale, non solo i partner che rientrano nel PowerShift, Netgear ha provveduto al rifacimento del sito, "che ora - spiega il manager - ha un layout completamente differente e sul quale abbiamo aggiunto una serie di nuove aree".
A cambiare, però, è stato soprattutto il back office, che il vendor ha strutturato per offrire informazioni sempre più puntuali ai partner dei quali intende cogliere le esigenze.
"In tutte queste attività sul canale - conclude il nostro interlocutore - i distributori delle nostre soluzioni, da sempre suddivisi per area di business, verranno diversamente coinvolti in base alle loro caratteristiche. A loro spetterà il compito di gestire l'ingresso dei volumi di vendita, che speriamo aumentino anche grazie alle attività di reclutamento che intendiamo demandargli, oltre che di evangelizzazione rispetto alle novità di prodotto".

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here