Lawson c’è

Completata la fusione fra la società americana e Intentia. Due linee di prodotto e separazione delle competenze caratterizzano l’inizio della nuova società da 750 milioni di dollari.

Lawson Software e Intentia ce l'hanno fatta: hanno comunicato oggi la loro definitiva fusione, dalla quale nasce Lawson, un'azienda che si dedicherà, si legge nella nota ufficiale, a semplificare i processi di sviluppo, implementazione, manutenzione e utilizzo degli Erp.

Complessivamente Lawson oggi si ritrova oltre 4mila clienti in più di 40 Paesi e un portafoglio di soluzioni in 20 lingue. In prima battuta il fatturato rispecchierà il mercato Erp attuale, con il 45% proveniente dal Nord America, il 45% dall'Europa e il restante dall'area Asia-Pacifico. Il fatturato totale congiunto è stimato in circa 750 milioni di dollari.

La società americana e quella scandinava hanno portato a termine la trattativa la settimana scorsa, quando oltre il 97% degli azionisti e dei possessori di warrant Intentia ha accettato l'offerta per una nuova emissione di azioni ordinarie Lawson.
Per l'azienda ora inizia un periodo di integrazione, fondato su un'attività di programmazione iniziata già da qualche mese.

Parte fondamentale dei piani di integrazione di Lawson è la continuità verso i clienti, che continueranno a colloquiare con gli stessi account executive, consulenti e centri di supporto. Le direzioni locali subiranno cambiamenti minimi.

La società manterrà due linee separate di prodotto: Lawson M3 e Lawson S3, entrambi basate su Java. Le prime sono applicazioni per i mercati definiti “make, move, maintain”, ai quali si rivolge tradizionalmente Intentia (fashion, l'abbigliamento, food&beverage, distribuzione all'ingrosso e industrie asset-intensive). Le applicazioni includono enterprise management, Srm, Crm, Scm, value chain collaboration, enterprise performance management e workplace management.

Le applicazioni Lawson S3 sono per i mercati definiti “staff, source, serve”, tradizionalmente coperti da Lawson: healthcare, retail, local government, università, banking e insurance. Le applicazioni includono la gestione del capitale umano, quella finanziaria, Scm ed enterprise performance management.

Lawson ha identificato anche tre nuovi sentieri di profitto: posizionare la linea di prodotto M3 sul mercato Usa, proporre la suite di Hcm (gestione risorse umane) a clienti nuovi o già acquisiti sui mercati europeo e asiatico, offrire la suite per l'enterprise asset management ai clienti S3.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here