Home Digitale Lavoro remoto: il piano che tutte le aziende dovrebbero redigere

Lavoro remoto: il piano che tutte le aziende dovrebbero redigere

Una delle lezioni che occorre imparare dalla pandemia è che la forza lavoro deve arrivare preparata alle situazioni di crisi esterne all’azienda: lo sostiene Christoph Schneider, Director Product Management at desktop sharing platform di TeamViewer, che si fa promotore di un piano di business permanente per poter lavoro da remoto per qualsiasi azienda.

Essere in grado di affrontare i momenti di difficoltà è una delle responsabilità più importanti per i manager e i responsabili del business anche se alcuni rischi rimangono assolutamente fuori dal controllo di coloro che hanno potere decisionale e possono mettere in atto misure diverse per gestire la crisi.

Ci sono molte aziende che ancora temono le sfide che il lavoro da remoto può portare, osserva Schneider, ma questo non deve essere un ostacolo.

Le soluzioni pensate per la gestione dell’accesso remoto aprono una serie di opportunità per le aziende di tutti i settori che possono incentivare il lavoro da diverse sedi, garantendo così continuità al proprio business.

Togliere le barriere al lavoro da remoto

Nonostante molti dipendenti siano interessati a lavorare da casa, un recente studio condotto da Insight Solutions ha rilevato che per il 34% degli intervistati la mancanza di supporto e di assistenza tecnica “rende il lavoro agile difficile e stressante”.

In molte aziende si tratta anche di un problema di fiducia tra il management e il personale. In un altro recente sondaggio sulla preparazione nell’adottare il lavoro da remoto a causa del Covid-19, Gartner ha scoperto che il 76% dei responsabili delle risorse umane ha segnalato come in questa epidemia ci siano “preoccupazioni da parte dei manager circa la produttività o l’impegno dei loro team che lavora da remoto“.

Eppure Gartner ha anche riconosciuto che “le preoccupazioni per la produttività sono spesso esagerate”. Questa preoccupazione e frustrazione nei confronti del lavoro da remoto, secondo Schneider deriva da una mancanza di comprensione dei suoi benefici e a loro volta, le aziende si trattengono dal cogliere tutte le opportunità che possono scaturire.

Christoph Schneider, Director Product Management at desktop sharing platform di TeamViewer

Realizzare e saper cogliere le opportunità che le moderne soluzioni tecnologiche per il lavoro da remoto possono offrire, è fondamentale se si vuole che le aziende rimangano efficienti quando si trovano ad affrontare situazioni difficili che si verificano al di fuori del proprio controllo, come il caso di Covid-19.

In queste circostanze uniche, i vantaggi iniziali nel lavorare da casa non possono essere messi in discussione. Ma non dovremmo arrivare ad una crisi globale perché le imprese abbraccino la cultura del lavoro da remoto.

L’utilizzo di soluzioni di gestione per l’accesso remoto consente ai dipendenti di massimizzare la loro produttività da casa.

Queste soluzioni offrono molto di più di semplici conference call, consentono alle persone di effettuare connessioni veloci e sicure con i propri colleghi e di collaborare in tutto il mondo. Questo significa che il personale può accedere alle applicazioni desktop e ai file con un semplice click, mantenere la produttività e il business in crescita e raggiungere i propri obiettivi.

Un approccio più flessibile al lavoro

Una recente ricerca di YouGov Omnibus ha dichiarato che un quinto (20%) dei responsabili delle risorse umane ritiene che il personale lavori da casa con uno standard leggermente più elevato rispetto a quando lavori in ufficio, e un altro 7% pensa che lo standard sia molto più elevato.

La libertà di scegliere la sede dell’ufficio consente al personale di esplorare metodi di lavoro più creativi, di selezionare il proprio orario di lavoro e di lavorare in un ambiente che favorisce il benessere mentale.

Oltre a mantenere le risorse umane impegnate con il lavoro da remoto, le aziende potrebbero contribuire alla salvaguardia ambientale riducendo gli spostamenti del personale. Soprattutto le aziende che devono raggiungere precisi obiettivi di sostenibilità, il lavoro da remoto è uno strumento prezioso che può aiutare a guidare l’impegno green, a bilanciare la produttività e la crescita del business. Le aziende dovrebbero quindi prendere in considerazione l’adozione della giusta infrastruttura tecnologica a supporto di una forza lavoro connessa da remoto.

Una cultura del lavoro da remoto in sicurezza

Affinché le aziende si sentano sicure adottando soluzioni di lavoro remoto, per Schneider è fondamentale che vengano intraprese azioni per garantire una configurazione per l’accesso remoto sicuro.

Dall’installazione di un antivirus in grado di proteggere dalle minacce informatiche al controllo delle impostazioni di condivisione e crittografia dei dati condivisi o distribuiti, si tratta di procedure cruciali che devono diventare pratiche consolidate in tutta l’azienda per promuovere una cultura del lavoro da remoto sicura e di successo.

Non importa quale sia la minaccia esterna, un’azienda può prepararsi a una moltitudine di crisi se il lavoro da remoto è parte integrante della cultura aziendale. Con l’ingresso della generazione Z nella compagine delle risorse umane, Gartner prevede che il lavoro da remoto aumenterà del 30% entro il 2030.

Il punto non è che le aziende abbracceranno il lavoro da remoto nel prossimo futuro, ma piuttosto quando faranno questo passo. Prima le organizzazioni si renderanno conto dei vantaggi del lavoro da remoto, meglio potranno adattarsi al mondo lavorativo in rapida evoluzione.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php