La smart home è un “Mozaiq” con Cisco, Bosch e Abb

mozaiq logoLa notizia, nella forma di protocollo di intesa, non è del tutto nuova, visto che si era diffusa già alla fine dello scorso anno.
Ora però, a tre mesi di distanza, è arrivato il momento della concretizzazione.
ABB, Robert Bosch GmbH e Cisco Systems hanno reso noto di aver dato vita a una joint venture internazionale dedicata allo sviluppo di tecnologie e soluzioni per la casa intelligente.
Mozaiq Operations, questo il nome della neocostituita società, ha come focus primario lo sviluppo di una piattaforma software open source che funga da hub per la gestione unificata di soluzioni stand alone per la casa e per la domotica, e soprattutto per promuovere l’interazione tra dispositivi diversi, di produttori diversi.
Si tratta di una iniziativa che concretizza l’idea di Internet of Everything, elemento centrale delle strategie di Cisco.
La tre società parlano infatti di una Internet delle Cose, dei Servizi e delle Persone che abilita i consumatori a gestire e controllare tutti i dispositivi presenti nelle loro case con semplicità, anche e soprattutto nell’ottica dell’efficienza e del risparmio energetico.
Nelle intenzioni delle tre società costituenti, Mozaiq dovrebbe diventare la piattaforma abilitante per lo sviluppo di servizi di nuova generazione per la smart home, basati sullo scambio di dati e informazioni tra dispositivi diversi e verso chi li utilizza, all’interno di un ambiente sicuro.

mozaiq schema

Alla guida di Mozaiq è stato chiamato, in questa prima fase e in attesa di un responsabile permanente della struttura, Dirk Schlesinger, proveniente da Cisco, nello specifico dalla divisione Internet Business Solutions Group. La società avrà sede in Germania a Francoforte.
Tutte le informazioni sulla neocostituita realtà, sullo sviluppo della piattaforma e sulle modalità attraverso le quali dar vita a ulteriori partnership per le soluzioni che possano poggiarsi sulla piattaforma, nell’ottica di hub sopra descritta, Mozaiq ha creato un proprio spazio web a questo indirizzo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here