Kaspersky alza la barriera contro il pornware in azienda

Anti-Ransomware

Disponibile l’ultima generazione della soluzione free di Kaspersky Anti-Ransomware Tool for Business.

Questa nuova versione, precisa lo sviluppatore, anzitutto protegge le aziende da pornware, miner per l’estrazione di criptovalute, adware e riskware.

Rileva però anche malware e ransomware in generale. La protezione ora non riguarda unicamente i desktop, ma anche i server dotati di varie versioni di Windows Server, in modo da garantire la totale integrità dei dati aziendali.

È un fatto risaputo che i ransomware siano da anni un pericolo per le aziende, ma oggi ci sono altre cyberminacce che potrebbero rappresentare un rischio per le organizzazioni.

Tra queste troviamo le minacce informatiche legate al porno.

Anche se potrebbero sembrare irrilevanti per le realtà professionali, hanno un elevato tasso di pericolosità. Una decisione sbagliata presa da un solo impiegato dello staff, come quella di accedere a un sito web potenzialmente pericoloso, potrebbe compromettere la sicurezza di un’intera rete aziendale. Secondo una recente ricerca di Kaspersky Lab, nel 2018 l’8% dei malware legati alla pornografia è stato scaricato da dipendenti utilizzando proprio la rete aziendale.

Kaspersky Anti-Ransomware for Business è stato aggiornato in modo da aiutare le organizzazioni a rimanere protette da questo tipo di cyberminacce. I cybercriminali hanno utilizzato sempre più spesso la pornografia online come mezzo di distribuzione dei malware, sui dispositivi privati e su quelli aziendali.

Nel 2018 Kaspersky Lab ha scoperto 642 diverse famiglie di malware per PC che apparentemente erano contenuti di tipo pornografico. I malware, però, potrebbero essere distribuiti anche attraverso campagne di email di phishing o siti web compromessi, che comunque risultano essere conformi alle normali politiche e alle condizioni aziendali per quanto riguarda i contenuti.

Più protezione contro i ransomware

Anche le funzionalità anti-ransomware sono state estese. Il tool ora impedisce anche i tentativi di crittografia da remoto dei file archiviati in cartelle aziendali condivise. Se un cryptor si infiltrasse in un computer dell’organizzazione e cercasse di crittografare una cartella condivisa su un server aziendale, il tool rileverebbe il processo di crittografia e bloccherebbe l'accesso alla cartella sul dispositivo compromesso, garantendo così la sicurezza dei file

“Kaspersky Anti-Ransomware Tool for Business è una soluzione free che può aiutare le aziende ad evitare vari tipi di infezioni, al di là dei ransomware e della possibilità di diventare vittime del mining di criptovalute. Dal momento che le cyberminacce continuano a evolversi, anche le soluzioni di sicurezza devono fare lo stesso. Questo tool ha un basso impatto e può essere utilizzato insieme ad altre soluzioni, a prescindere dal loro produttore”, ha sottolineato Morten Lehn, General Manager Italy di Kaspersky Lab.

Il tool, infatti, può funzionare anche in combinazione con strumenti di cybersecurity di terze parti. L'obiettivo è assicurare alle aziende un miglioramento generale del loro livello di protezione, anche con le soluzioni già in essere.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome