Kaspersky Lab apre in Italia

La società russa inaugura una filiale nella capitale, per seguire direttamente i clienti corporate, fare assistenza e formare il canale

Un nome da sempre legato alla protezione It, quello di Kaspersky Lab. La società russa, fondata dall'attuale Ceo, Eugene Karspersky, insieme a tre soci, ha inaugurato oggi la nuova filiale italiana, a Roma. «L'obiettivo per il 2008 - esordisce - è di arrivare ad avere in Italia una quindicina di persone, soprattutto tecnici e addetti post vendita. La presenza diretta si spiega con la necessità di seguire al meglio i clienti consolidati e di sviluppare il mercato corporate, con particolare riguardo a banche, Pubblica amministrazione e all'universo carrier e Tlc».
Obiettivi ambiziosi che si spiegano, però, con le performance degli ultimi esercizi, basta pensare che il fatturato 2007 ammonta a 203 milioni di dollari, in crescita del 142% rispetto all'anno precedente.

Per migliorare questi risultati, la società è intenzionata a investire sul canale, che oggi conta 7 sette distributori nazionali e numerosi reseller «anche sfruttando la nuova facility - prosegue il manager -, per organizzare corsi di formazione e certificazione dei rivenditori».

Kaspersky offre soluzioni di protezione antivirus/antispam dedicate in prevalenza (il 55% del giro d'affari) all'utente privato e ai piccoli uffici. Sviluppa, però, anche tecnologie di tutela informatica di fascia enterprise (33% del fatturato) e il suo kernel antivirus è integrato all'interno di diversi prodotti di protezione di altre realtà dell'It, tra le quali Nokia, Aladdin, F-Secure e G Data.
Delle 850 persone del team mondiale, oltre la metà è rappresentata da tecnici, a testimonianza dell'impegno profuso dalla casa russa sul fronte ricerca e innovazione.

Contestualmente all'apertura dei nuovi uffici presso l'Urbe, arriva anche il rilascio delle versioni 2009 dei prodotti Internet Security e Anti-Virus. «La nuova interfaccia grafica - spiega il managing director di Kaspersky Lab Italia, Alexander Moiseev, nella foto - è stata progettata per avere immediatamente sotto controllo tutte le impostazioni e gli strumenti di protezione utilizzati in azienda. Sono stati introdotti anche dei miglioramenti sul fronte della velocità di scansione e nella tecnologia di prevenzione delle intrusioni, che permette di bloccale i nuovi malware addirittura prima che le loro firme vengano aggiunte al database antivirus».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here