Italiani e Internet: informarsi sì, comprare no

Sembra essere questo l’atteggiamento degli italiani, almeno a quanto emerge dall’Osservatorio Findomestic 2006, anche se Internet come strumento di acquisto in Europa è in crescita


Informarsi sì, comprare no. Questo, in estrema sintesi, l'atteggiamento degli
italiani nei confronti dell'utilizzo della Rete come mezzo per acquistare,
almeno a quanto emerge dall'Osservatorio Findomestic 2006 sul consumo di beni
durevoli in Europa, benchè in linea generale Internet mostri nel vecchio
continente una crescita sostanziale sia come mezzo per raccogliere informazioni,
sia come strumento per l'acqisto.


Gli italiani, a differenza di inglesi e tedeschi, a cui spetta la palma di
pionieri e maggiori utilizzatori di e-commerce, non sono propensi a comprare in
rete, così come emergeva dallo stesso Osservatorio l'anno scorso.


Il nostro paese non riesce a superare la
paura di
fornire il numero
di carta di credito online
, causa riconosciuta dello scarso ricorso al
commercio elettronico, insieme alla minore convenienza dei prezzi online
in Italia

rispetto a quelli degli altri paesi europei e alla radicata abitudine di
relazionarsi direttamente con i negozianti.


A farci compagnia in questo atteggiamento, che contrasta molto con quello
di inglesi e tedeschi, vi sono gli ungheresi, gli slovacchi e i
portoghesi. Dall'osservatorio risulta, invece, che un inglese su due, tra coloro che
hanno accesso a Internet, acquista in rete viaggi e prodotti culturali, e che in
Germania si trovino i prezzi migliori per molti prodotti, da quelli culturali
agli elettrodomestici.


Un dato a sorpresa quello dei cechi, che pare abbiano compreso molto rapidamente
la comodità della rete e, complice anche il forte sviluppo economico,
la utilizzano per cercare informazioni su prodotti come elettrodomestici
bianchi e bruni , automobili (per il cui acquisto primeggiano) e mobili.
Altro dato curioso: i polacchi comprano molto più della media prodotti
finanziari.


Infine, le prospettive, purtroppo non molto eclatanti. Sembra che il
serbatoio dei futuri consumatori internauti non aumenterà molto rispetto a
quello odierno. Risulta infatti che solo il 16% degli intervistati,
che hanno accesso a Internet e non l'hanno mai utilizzato nè per
informarsi nè per comprare, si dichiara pronto a farlo in
futuro
.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here