Home Prodotti Networking e TLC Internet Service Provider, come sono cambiati, cosa offrono

Internet Service Provider, come sono cambiati, cosa offrono

Gli Internet Service Provider (ISP) hanno cambiato completamente identità negli anni e oggi propongono molti più servizi rispetto a quelli del passato. Abbiamo intervistato cinque manager di ISP italiani per scoprire cosa offrono e come si sta muovendo il mercato.

ISP è un acronimo antico, secondo il metro corto dell’information technology, le cui radici affondano nei tempi in cui le parole che contavano per collegarsi ad altri computer sparsi per una Internet acerba erano Galactica (il primo ISP italiano), Agorà Telematica, Mc-Link, BBS, Isdn, dialup e baud.

Per chi ha superato la boa dei cinquant’anni queste parole hanno un significato, per gli altri sono storie passate.

Se un tempo il ruolo degli ISP, Internet service provider, ovvero i fornitori di accesso a Internet, era più che altro quello di fornire l’accesso alla rete, provvedere a servizi di posta elettronica e consentire la registrazione di domini ospitati sui loro server, oggi è cambiato tutto.

Sono servizi di base che continuano ad offrire, come nel caso di Register e Aruba, due ISP storici italiani, ma che nel frattempo hanno affiancato con molti altri servizi, più o meno noti, più o meno sfruttati dalle imprese italiane.

Ma qual è esattamente la situazione in Italia e quali sono gli strumenti che gli ISP offrono? E, soprattutto, quali sono quelli più gettonati e quelli più ignorati.

Per saperne di più, abbiamo raccolto le testimonianze di alcuni esponenti di Internet Solution Provider che propongono soluzioni avanzate che spaziano dal normale hosting ai più articolari servizi in cloud.

Passa subito alle schede delle soluzioni

PARLANO CINQUE ISP ITALIANI

Ma qual è esattamente la situazione in Italia degli ISP e quali sono gli strumenti disponibili per gli utenti?

Per saperne di più, abbiamo raccolto le testimonianze di alcuni esponenti di Internet Solution Provider che propongono soluzioni avanzate, che spaziano dal normale hosting ai più articolati servizi in cloud.

PLAYNET

ISPPlaynet è un ISP con sede a Sesto Fiorentino (FI) che, attraverso la propria infrastruttura tecnica ospitata all’interno del datacenter di proprietà fornisce servizi cloud, ospita e gestisce server di clienti, registra domini Internet e sviluppa siti web. «Forniamo alle aziende – spiega a 01Net Alessandro Zanobetti, sales account manager di Playnet – gli strumenti per una presenza web di qualità: registrazione di domini Internet, sviluppo siti web e relativo hosting dedicato o condiviso con posta elettronica, attività di analisi, consulenza e supporto tecnico per l’attivazione di server virtuali per ospitare applicativi web, gestionali e backup di dati, virtualizzazione di server fisici, assistenza tecnica e sistemistica su server e firewall (servizio managed)».

Abbiamo chiesto a Zanobetti qual è, secondo la sua visione, la maturità delle aziende italiane nel cercare e sfruttare i servizi più evoluti messi a disposizione dagli ISP.  «Nonostante la crescente consapevolezza dell’importanza di adottare nuove tecnologie informatiche – spiega il manager di Playnet – assistiamo ancora a una certa reticenza nell’investire in sicurezza e digitalizzazione». Allo stato attuale delle cose per l’ISP fiorentino «la richiesta di nuovi siti web e l’attivazione di servizi cloud è in costante aumentato, mentre gli investimenti in sicurezza o connettività di qualità stenta ancora ad affermarsi».

Quali sono le possibili evoluzioni future e come avete intenzione di assecondarle? «Le aziende – conclude Zanobetti – si orienteranno sempre più sui servizi cloud perché permettono di ottimizzare i costi e migliorare la business continuity. Stiamo investendo nell’implementazione e rinnovo della nostra infrastruttura hardware, al fine di fare fronte alla crescente domanda di risorse e per consolidare la sicurezza dei dati».

SEEWEB

Seeweb è un cloud provider che si occupa di fornire infrastrutture cloud e di data center principalmente in Italia. «Ci focalizziamo sui progetti: sulle esigenze di digitalizzazione, di migrazione o ridondanza servizi e dati che inevitabilmente sono diverse da cliente a cliente» afferma Antonio Baldassarra, CEO di Seeweb. «Ogni progetto cloud è diverso dall’altro, e  non tutte le imprese devono necessariamente abbracciare la nuvola: spesso possono emergere esigenze diverse che Seeweb, avendo acquisito un lungo know-how in ambito IT, siamo attivi dal 1998, e disponendo di proprie infrastrutture di data center, può offrire alle imprese di tutte le dimensioni anche con servizi più orientati al mondo private cloud e a supporto della messa in sicurezza delle soluzioni on premise».

Ma quali sono esattamente i servizi che offre Seeweb? «Partiamo dai servizi più evoluti e innovativi, che sono quelli che abbracciano il mondo dell’Internet of Things» racconta Baldassarra. «Oltre a Cloud MQTT, servizio chiavi in mano per connettere gli oggetti in azienda, l’ultima novità è Cloud Server GPU: prestazioni impressionanti per gestire task paralleli massivi ed elaborare calcoli complessi per chiunque lavori con i big data e nell’ambito dell’AI. I servizi ormai divenuti consueti come alleati consolidati del lavoro di system integrator, web developer, web agency e professionisti IT sono Cloud Server, Virtual Private Cloud e tutti i servizi satellite rappresentati dalle appliance (Web Accelerator, IP Failover, ScaleOut Filer…), che riescono a integrare le architetture di base con soluzioni snelle e convenienti in grado di assicurare maggiore protezione, e affidabilità. Molte aziende, infatti, pur essendo dotate di un team IT interno o affidandosi a partner esperti, preferiscono affidare al provider attività non solo di monitoraggio di base delle proprie architetture, ma anche un supporto strategico che possa garantire il controllo costante delle performance e un presidio a livello di sicurezza e di gestione dei carichi di lavoro. Offrendo il suo monitoraggio proattivo e umano durante gli eventi critici, solleva le aziende dalle problematiche più time-consuming. D’altro canto, non c’è solo il cloud: ci sono tante imprese che hanno bisogno di uno spazio sicuro per i loro dati o di fare Disaster Recovery delle proprie architetture on premise. Presso i data center Seeweb situati a Milano e Frosinone i clienti possono installare il proprio hardware con il vantaggio della nostra presenza presso i più importanti punti di interscambio neutrali e delle nostre politiche di open peering, volte a garantire altissime prestazioni tanto che lo scambio di traffico con gli operatori telefonici italiani e con gli altri provider è a latenza bassissima. Un altro aspetto importante sono gli accordi che nel tempo abbiamo consolidato con i fornitori di transito IP che ci rendono possibili operazioni di ingegneria BGP e connessioni di elevata qualità. Tra le altre funzionalità più apprezzate dai clienti perché strategiche per la loro sicurezza e per il loro business, la protezione dagli attacchi e la connessione di rete ridondata gratuita, la possibilità di annunciare le reti inclusa, il monitoraggio di tutti i parametri infrastrutturali dei data center: temperatura, energia elettrica, sistemi di raffreddamento, stato delle connessioni in fibra. In modo particolare, Seeweb non analizza solo l’infrastruttura proprietaria ma anche quella delle aziende clienti».

Abbiamo chiesto anche al manager di Seeweb il parere sulla maturità delle aziende italiane nel cercare e sfruttare i servizi più evoluti messi a disposizione dagli ISP. «Le aziende – sottolinea – ormai considerano il cloud non più una novità o una buzzword, ma la base della loro digitalizzazione e della loro proposta di valore al cliente. Tutte le imprese hanno capito la convenienza del cloud computing e l’importanza di partner tecnologici strategici. Non tutte sono pronte però alle sfide che coinvolgono il piano della sicurezza, l’importanza della localizzazione dei dati, la necessità di adeguare i processi interni oltre che le tecnologie. Inoltre, c’è, da un lato, il tema di chi non tiene conto dell’importanza di evitare il più possibile di mettere i dati al di fuori dell’Unione Europea, e dall’altra chi, per questo timore, non esternalizza servizi che, gestiti in data center strutturati e sicuri, potrebbero sollevare i responsabili IT di tanti, onerosi compiti».

Sul versante dei servizi più richiesti agli ISP e su quelli meno gettonati, Baldassarra spiega che «i servizi più richiesti sono di tipo IaaS, con particolare riferimento a Cloud Server, e soluzioni managed per realizzare infrastrutture cloud come Virtual Private Cloud. Cloud Server si è rivelata la soluzione più scelta per le aziende che cercano qualità, affidabilità, supporto e scalabilità semplice, intuitiva. Con esso si possono costruire architetture multiserver complesse e scalabili sia in verticale aumentando il singolo core dedicato o la RAM o, ancora, lo spazio disco. I costi sono trasparenti sul sito e non prevedono sorprese: abbiamo scelto chiarezza e linearità, nonché una flessibilità contrattuale adatta anche ai progetti ambiziosi ma temporanei. Nel 2021 in realtà abbiamo notato anche un trend molto positivo dei servizi di data center: shelf e rack, unitamente a servizi di interconnessione».

Per quanto riguarda le evoluzioni future della domanda e dell’offerta, così conclude il manager di Seeweb: «Il nostro obiettivo prossimo è quello di lavorare, nei mesi a venire, a migliorie e implementazioni sui nostri servizi di public cloud, database as a service, cloud storage, con un effort sempre più focalizzato sulla flessibilità. Unitamente a ciò, desideriamo consolidarci nel mercato estero sull’offerta di data colocation, che vede nelle aziende straniere con business in Italia un target molto interessante».

HISOLUTION/LELANET

HiSolution è un ISP toscano che si occupa di accelerare i processi ICT delle aziende e operatore di riferimento per offerte di soluzioni Telco e IT per il segmento business. Offre un approccio consulenziale mirato a generare cost saving per i clienti, e da system integrator, basato sui segmenti telco, security, networking e data center.

La sua offerta in ambito telecomunicazioni è variegata anche quando si parla di servizi mirati per le piccole e medie imprese, di servizi tecnologici di connettività, comunicazione in cloud e fonia e domini mail.

A questa sezione è dedicata Lelanet, divisione interna di HiSolution che lavora in modo indipendente proponendo alle PMI un ventaglio di servizi mirati. L’offerta include tecnologie configurabili ed erogate come As-a-Service offrendo supporto tecnico e attività mirate di post-vendita. «Ci presentiamo sul mercato – ci racconta Marco De Luca, responsabile commerciale di Lelanet – come service provider che eroga servizi tecnologici di connettività, fonia, caselle e-mail aziendali e numerazioni VoIP. Si tratta di servizi standard, che vengono però confezionati su misura per il cliente. Le piccole e medie imprese possono acquistare pacchetti di servizi e specifici bundle che variano in base alla tipologia e alla dimensione dell’azienda cliente (dalla taglia “extra small” delle microimprese da meno di dieci addetti, alla “top large” di quelle che contano oltre 150 dipendenti). In caso di esigenze specifiche, i clienti potranno configurare i pacchetti in modo ancora più personalizzato».

Per De Luca, la maturità attuale delle aziende italiane risiede nella connessione tra persone e tecnologie. «I servizi proposti dagli ISP – chiarisce il manager – devono essere un gancio, un link che le unisce con l’obiettivo di presentare al mercato offerte tecnologiche personalizzate e skillate sui reali bisogni dei clienti. Saper ascoltare, quindi, prima di tutto.  A seguire e a correre sullo stesso binario, proporre servizi professionali a valore e offrire supporto completo al cliente in tutte le fasi di realizzazione del progetto, compresa la postvendita».

Abbiamo chiesto anche a De Luca quali sono i servizi più richiesti agli ISP. «Spesso si parla di prodotti e servizi – precisa – e meno di approccio consulenziale. Quest’ultimo è altrettanto importante nel mondo Telco e IT, ed è il valore aggiunto di Lelanet, perché consente di mettere a disposizione un punto di riferimento. I servizi sono comunque importanti. Infatti, ogni pacchetto Lelanet prevede un servizio di help desk dedicato e di monitoraggio proattivo che assicura soluzioni chiavi in mano, a canone, studiate ad hoc e sartoriali. Il vero punto di forza risiede nel supporto al cliente, nella consulenza e nel saperlo guidare verso soluzioni più giuste per lui ponendosi come unico interlocutore. Prodotto, servizio, consulenza devono, quindi, coesistere ed essere l’uno indispensabile all’altro».

Sul versante delle evoluzioni future degli ISP, per il manager di Lelanet «l’obiettivo di quest’anno ma sicuramente quello dei prossimi anni, è specializzarsi sempre più in verticale nel settore dell’IT. E nel farlo, dobbiamo essere sempre più capaci di proporre soluzioni innovative che siano in grado di cavalcare la trasformazione digitale e al tempo stesso di accelerarla, semplificando, grazie all’attività di consulenza, processi che inevitabilmente diventano sempre più complessi. Vogliamo offrire soluzioni che abbiano un ottimo rapporto qualità/prezzo, che siano in grado di integrarsi in maniera semplice ad altri sistemi aziendali, perché ce n’è e ce ne sarà sempre più bisogno».

SHELLRENT

Shellrent è un ISP di Vicenza che opera attivamente sull’intero territorio nazionale dal 2006. «Ci occupiamo di registrazione domini e piani web hosting compatibili con i più comuni applicativi e CMS presenti sul mercato» afferma Nicola Vianelli, CEO di Shellrent. «Oltre a soluzioni condivise, offriamo soluzioni dedicate come server cloud, server cloud HA, private cloud e server dedicati. Per completare l’offerta forniamo certificati SSL sicuri emessi da un’autorità di certificazione, caselle PEC. La dashboard da cui i clienti gestiscono tutti i servizi è stata completamente realizzata da noi e viene mantenuta aggiornata da un team di sviluppatori dedicato. L’interfaccia è molto intuitiva e consente di acquistare, rinnovare e gestire tutti i servizi in modo semplice e mettersi in contatto con il team di assistenza tecnica. Tra i punti di forza il supporto tecnico e commerciale: entrambi adottano un approccio consulenziale, valutando attentamente la proposta del cliente e suggerendo la soluzione che meglio rispecchia le reali necessità e obiettivo del progetto. Tutto il team segue corsi di formazione e aggiornamento per ottenere certificazioni di settore e fornire un servizio di qualità ai clienti».

La proposta di Shellrent comprende registrazione domini, web hosting, private cloud, server cloud e server cloud HA, server dedicati, certificati SSL, caselle PEC e soluzioni di backup e disaster recovery. «Oltre alla panoramica prodotti – sottolinea Vianelli – i nostri clienti hanno la possibilità di prendere parte a due programmi (uno non esclude l’altro): il programma Reseller e il programma Affiliazione. Il programma Reseller rende disponibili i nostri prodotti anche ai rivenditori, per agenzie che vogliono gestire più sotto-utenze. Il Reseller ha a disposizione degli sconti personalizzati in base al livello raggiunto e, inoltre, può personalizzare completamente l’interfaccia di controllo in modalità white-label con colori, loghi, nome e prezzi dei piani, riferimenti di contatto e modifica URL (ad esempio, manager.dominio.it). Differentemente, il programma Affiliazione permette di ottenere provvigioni, sia in attivazione che al rinnovo, in base ai servizi venduti grazie alla condivisione del tuo link di tracciamento. Negli ultimi anni ci stiamo sempre più concentrando sulla sicurezza adottando un framework di lavoro in cui controlliamo ogni processo aziendale, dall’ingegnerizzazione di nuovi servizi al rilascio dei software. Ad esempio, controlliamo i sistemi e l’infrastruttura attraverso un unico punto, monitoriamo attivamente la qualità delle performance dei servizi, analizziamo il traffico di rete in tempo reale per prevenire eventuali vulnerabilità e adottiamo una politica settimanale di backup di default per proteggere tutti i dati ospitati. A sostegno di questo tra i servizi proponiamo Cloud Server HA, istanze ad alta affidabilità automaticamente ridondate su più nodi e di conseguenza protette da eventuali guasti hardware per un servizio che riesce a garantire operatività costante. Un altro servizio ad alto valore tecnologico è il Private Cloud, pool di risorse dedicate riorganizzabili in più virtual machine per poter distribuire le risorse stesse a piacere».

Anche per Vianello molte aziende italiane non hanno la maturità sufficiente per sfruttare appieno tutti i servizi messi a disposizione dagli ISP. «Il web è un settore complicato e in continua evoluzione che necessita di conoscenze approfondite e di continui adattamenti per chiarificare le reali opportunità e innovazioni. Difficilmente le PMI dispongono di elevate conoscenze informatiche interne per compiere una scelta consapevole e per questo si affidano alla consulenza e ai consigli di persone esperte del settore. Sicuramente, questo periodo storico ha favorito e accelerato il processo di innovazione e adeguamento tecnologico: l’aumento del traffico internet, il boom degli e-commerce e lo smart-working hanno imposto nuove sfide, portando ad una crescente flessibilità unita alla ricerca di nuove soluzioni per mantenere standard elevati. Di conseguenza, si è verificato un deciso scossone negli ecosistemi IT».

I servizi più richiesti agli ISP rimangono anche per Shellrent l’hosting e i domini. «Per la nostra esperienza di hosting provider – afferma Vianelli – possiamo affermare che le soluzioni hosting e i domini sono tra i servizi più richiesti perché permettono al cliente di realizzare un sito web, rappresentando quindi il punto di partenza per essere online.  L’avvento dell’e-commerce e il passaggio dall’offline verso l’online ha favorito questo trend: a volte risulta però difficile rendersi conto delle reali risorse necessarie per i progetti web e il rischio è quello di scegliere una struttura sottodimensionata. Portando un esempio: un negozio situato in centro (nel mondo web un Cloud Server o Private Cloud) avrà un investimento maggiore rispetto ad un negozio di periferia (web hosting) ma la posizione più centrale produrrà risultati migliori perché sarà più visitato dai clienti. Un altro aspetto sottovalutato è la sicurezza e le soluzioni di backup e ripristino da adottare. Riferendoci al concetto di 3-2-1 backup, applicabile a tutti i tipi di ambienti fisici o virtuali e a tutti i tipi di dai personali e aziendali, possiamo affermare che ogni azienda dovrebbe possedere almeno 3 copie di dati, conservarle su due supporti diversi e, infine, conservare una copia di backup off-site ossia in un dispositivo di storage esterno conservato in un luogo fisico diverso da quello scelto per la produzione».

Vianelli chiude con il futuro prossimo degli ISP: «L’ambito web è costantemente bombardato da innovazioni tecnologiche, spesso richieste dal mercato non appena pubblicate: se questo, da un lato, favorisce l’innovazione, dall’altro rappresenta un rischio poiché non viene concesso lo spazio per testare e assicurarsi che l’applicazione e la struttura lavorino in modo coordinato. Risulta fondamentale quindi non solo offrire soluzioni all’avanguardia con sempre nuove funzionalità, ma riuscire a garantire soluzioni valide, efficaci e mantenibili nel tempo, per chiunque non abbia gli strumenti per adeguarsi al mercato in tempi brevi. Un altro aspetto da tenere sotto controllo riguarda l’evoluzione dei dati e la loro importanza nel futuro: ecco perché portiamo avanti ricerche e progetti in ambito security per offrire ai clienti soluzioni innovative e continue migliorie in termini di sicurezza e alta affidabilità. Nell’era degli attacchi ransomware non bastano le politiche di backup ma è necessaria anche una strategia di disaster recovery, ossia di ripristino, adeguata, meglio se basata su cloud ad elevate prestazioni e tutelata attraverso test regolari».

HOSTING SOLUTIONS

Hosting Solutions si occupa di erogazione e vendita di servizi data center per la presenza sul web. Le soluzioni offerte dall’ISP spaziano dalla registrazione di un dominio ed i servizi e-mail fino ai piani hosting, i server (fisici e virtuali), le soluzioni in Cloud e tutto ciò che riguarda la sicurezza online. L’azienda fornisce anche vari Trust Service come la Fatturazione Elettronica e lo SPID. «Le soluzioni acquistate più frequentemente – afferma Massimo Ciofi, membro del team marketing e social media manager di Hosting Solutions – sono i servizi e-mail ed i piani hosting, che costituiscono una sorta di primo step per portare online la propria società, basti pensare all’email marketing ed ai tantissimi siti e-commerce che vengono visitati quotidianamente dagli utenti di tutto il mondo. I più evoluti sono sicuramente i servizi di cloud pubblico e privato, che consentono alle aziende di spostare i propri asset in data center certificati di proprietà di Hosting Solutions, quotidianamente gestiti da personale formato e qualificato. Da oltre un anno le aziende si stanno rendendo sempre più conto di quanto sia necessario disporre di soluzioni che garantiscano la continuità di servizio ed una presenza produttiva sul web. Molte aziende hanno dovuto implementare ad esempio infrastrutture dedicate al lavoro da remoto per poter continuare ad essere operativi, mentre molti altri hanno aperto negozi online per poter vendere i propri prodotti anche con la chiusura degli esercizi fisici».

I servizi più richiesti a Hosting Solutions sono quelli che garantiscono una presenza professionale sul web. «In tal senso – precisa Ciofi – si può parlare di registrazione domini, e-mail, PEC e piani hosting per costruire i propri siti. Tra quelli meno considerati, seppur vantaggiosi, ci sono sempre quelli sulla sicurezza, che vengono sì acquistati ma non godono della necessaria attenzione, visto anche l’aumento delle minacce online e la scarsa formazione digitale dei dipendenti delle aziende. Una tematica che avrà particolare impatto nel futuro è sicuramente quella della necessità di mediare tra il crescente traffico di dati e l’impatto ambientale dei Data Center che li contengono. La nuova sfida infatti è quella di creare strutture in grado di incamerare sempre più informazioni garantendo però il più basso impatto sull’atmosfera. Per assecondare queste necessità, Hosting Solutions sta per inaugurare il suo terzo Data Center di proprietà ubicato sempre a Firenze, il quale si distinguerà per diverse certificazioni, tra cui la ISO14001 per la gestione ambientale, e tutte le migliori tecnologie di raffreddamento, che consentiranno di abbassare al massimo le emissioni di CO2».

LE SOLUZIONI DEGLI ISP

Questa sezione è dinamica e siamo disponibili ad aggiungere nuove schede, qualora ci pervenissero, di altri ISP.

PLAYNET

Soluzioni: Hosting su server condiviso, Hosting dedicato, Server fisici dedicati a cloud e datacenter, Virtualcube, WP-24 WordPress.

ISP - PlaynetIn breve: Playnet Fornisce servizi di Datacenter-Housing, Hosting e Web Design mettendo al servizio del cliente le proprie infrastrutture tecniche di alto livello e un supporto tecnico-sistemistico frutto di una lunga esperienza nel settore.  Le sue soluzioni si caratterizzano per essere sviluppate e personalizzate sulle esigenze del cliente: Oltre a soluzioni predefinite, fornisce attività di analisi, consulenza e supporto tecnico per l’attivazione di server virtuali per ospitare applicativi web, gestionali e backup di dati o per la virtualizzazione di server fisici. Per tutti i servizi può fornire, su richiesta del cliente, l’assistenza tecnica e sistemistica (servizio managed). In questo modo il cliente non vede Playnet come solo il suo fornitore di servizi Internet ma piuttosto un partner per la propria crescita aziendale. I datacenter di Playnet sono in Italia, forniscono supporto tecnico telefonico o via ticket anche in orario extra lavorativo. Il reparto sviluppo web di Playnet utilizza i CMS più evoluti e consolidati per realizzare portali ed e-commerce, con la possibilità di integrazione con software ospitati su server esterni (gestionali amministrativi o di magazzino) attraverso l’utilizzo e la scrittura di webapi o codice proprietario.

SEEWEB

Soluzioni: Cloud Server High Memory, Cloud Server, Cloud Server GPU, Shared Hosting, Virtual Private Cloud, Foundation Server Smart e PRO, Housing e Colocation

In breve: Nlle server farm di Seeweb nascono servizi di Cloud Computing, simili nel funzionamento, ma distinguibili da caratteristiche tecniche e adattabilità a specifici progetti, spesso business critical. Le ultime innovazioni vedono protagonista Cloud Server High Memory – con piani disponibili fino a 512 GB di RAM – adatto a quei progetti ad alto consumo di risorse e ideale per servire grandi database SQL/NoSQL in-memory come MySQL, MongoDB, Apache Ignite, SAP HANA. Servizio ormai consolidato è invece Cloud Server, il server ridondato N+1 – scalabile sia orizzontalmente che verticalmente – indicato per app soggette ad alte variazioni di traffico, fino ad arrivare a Cloud Server GPU, le istanze cloud basate NVIDIA Quadro RTX 6000 che permettono di accelerare le attività di AI, di risolvere grandi calcoli e di gestire più velocemente i complessi algoritmi tipici dell’Intelligenza Artificiale. Shared Hosting e Virtual Private Cloud completano l’offerta base a servizio delle imprese: il primo offre un host condiviso adatto a quei progetti che approdano online e devono iniziare a costruire la propria presenza digitale, il secondo – grazie anche alla partnership con VMware – garantisce un ambiente virtuale da cui installare VM in piena autonomia totalmente isolato e ridondato, ideale per ingenti workload aziendali. Grazie alla partnership con Veeam, è invece possibile offrire la messa in sicurezza di queste infrastrutture, con la soluzione Cloud Data Protection. Per i carichi di lavoro più onerosi Seeweb offre la possibilità di usufruire di un server fisico dedicato ad altissime prestazioni: Foundation Server Smart e Foundation Server Pro si distinguono per la diversa adattabilità alle specifiche esigenze infrastrutturali, dalle meno complesse alle più articolate. I servizi di data center di Seeweb si riassumono nell’offerta Housing e Colocation, pensata per consentire l’accesso fisico ai dati e ai dispositivi personali in cui sono contenuti, tutto secondo criteri di massima sicurezza. La possibilità di sfruttare un intero armadio rack o solo una parte di esso per l’alloggiamento delle macchine fisiche si esplica, rispettivamente, nelle soluzioni Rack Colocation e Shelf Colocation, aggiunte al servizio Cage che prevede invece l’installazione di macchine da pavimento. Il data center di Milano Caldera è particolarmente strategico per la presenza nel campus di oltre 100 operatori internazionali, oltre al MIX stesso. Il datacenter di Frosinone, invece, a circa 80km dal centro di Roma, costituisce la soluzione ideale per le soluzioni di disaster recovery e business continuity di aziende private e pubbliche amministrazioni.

HISOLUTION/LELANET

Soluzioni: Voce e Dati, Lelanet Centrex, Mail e Domini

ISPIn breve:  Voce & Dati. L’offerta Lelanet Voce & Dati integrata per connettività e fonia comprende un accesso a internet professionale fino a 100Mbps con linea di backup garantita, numerazioni VoIP, canali voce dedicati e traffico fonia Italia flat. L’Help Desk H24 7/7 offre servizi pensati e dedicati ad hoc, assistenza e monitoraggio proattivo per controllare le performance e dare il massimo supporto in qualsiasi momento. Questa offerta può essere attivata in qualsiasi contesto PBX o in situazioni di scarsa disponibilità delle infrastrutture di telecomunicazione.

Lelanet Centrex. Lelanet offre Kalliope, la tecnologica che consente di erogare offerte personalizzabili. Kalliope as a service è ideale per le micro e piccole imprese che hanno difficoltà ad investire in soluzioni on-premises, ma perfetta anche per grandi realtà imprenditoriali che spostano i propri servizi in cloud. Lelanet Centrex si può attivare nel momento in cui il cliente ha bisogno di sostituire il sistema telefonico mantenendo inalterato il contratto con l’area dati. L’accesso diretto al proprio PBX riservato grazie ad un semplice web browser lascia piena autonomia di gestione dei servizi telefonici.

Mail & Domini. Il servizio offre un ampio ventaglio di prodotti professionali, all’avanguardia e lascia libera personalizzazione dei suoi pacchetti di offerta. Consente di controllare la casella di posta elettronica da qualsiasi postazione internet, di gestire e organizzare al meglio i messaggi, di attivare e configurare il filtro AntiSpam e gestire la rubrica e i propri appuntamenti. È possibile attivare un numero illimitato di caselle da 1GB ciascuna con la possibilità di aumentarne la capienza con l’acquisto del servizio aggiuntivo Gigamail. Si possono configurare fino a 4 caselle anche esterne ad Aruba, oppure configurarle in Webmail. Utilizzare la PEC, creare e proteggere la propria identità sul web registrando il dominio.

SHELLRENT – DOMINI E WEB HOSTING

Soluzioni: Domini, Web Hosting

ISPIn breve:  Per chiunque voglia realizzare un sito web performante ed affidabile, Shellrent provvede alla registrazione di oltre 1.350 estensioni di dominio, abbinate ai piani hosting Linux compatibili con i più comuni applicativi e CMS presenti sul mercato come WordPress, Joomla o PrestaShop. Ogni piano hosting Shellrent include per il primo anno il dominio con l’intenzione di offrire al cliente un servizio pronto all’uso. Tutti i piani includono spazio e traffico illimitato (SSD per il piano Business e Enterprise); backup settimanale di default per garantire protezione; certificato Let’s Encrypt per il protocollo HTTPS, con la possibilità di optare per un certificato emesso da un’autorità di certificazione per una garanzia sul fatturato transato; multiPHP dalla versione 5.6 alla 8.0 (ad esclusione del Basic). Per installare in modo semplice e veloce il CMS, Shellrent offre il servizio di auto-installazione in pochi click. Molto fornita la libreria di servizi aggiuntivi per personalizzare al meglio il servizio hosting con backup giornalieri e mensili aggiuntivi, sia web che posta; possibilità di optare per un IP dedicato; servizi per migliorare il rating di consegna delle e-mail. Shellrent si occupa della gestione dei piani hosting dall’infrastruttura fino ai demoni, lasciando a carico del cliente solo la gestione delle applicazioni per offrire un servizio managed. Non solo hosting Linux, nella sua proposta Shellrent include anche piani hosting Windows e con pannello Plesk.

SHELLRENT – SOLUZIONI DEDICATE

Soluzioni: Cloud Server, Cloud Server HA, Private Cloud e Server Dedicati

In breve:  Il principale vantaggio delle soluzioni dedicate deriva, appunto, dall’avere a disposizione risorse dedicate ad uso esclusivo per il progetto web. Con le soluzioni Shellrent, l’IP sarà assegnato staticamente e il cliente potrà personalizzare completamente il server, i demoni e le varie configurazioni, decidendo in autonomia le strategie di backup e di sicurezza. La prima soluzione è il Cloud Server, un servizio ideale sia come web che come mail server e perfettamente scalabile: sarà possibile quindi aumentare le singole risorse (come vCPU, RAM, spazio disco) in qualsiasi momento. Il cliente potrà gestire il tutto in autonomia grazie all’accesso SSH/RDP. A differenza del Cloud Server, il Cloud Server HA (High Availability) è stato progettato da Shellrent per ospitare i progetti più critici: le istanze HA sono, infatti, automaticamente ridondate su più nodi per offrire ai clienti un’infrastruttura stabile e affidabile. Anche il Cloud Server HA è perfettamente scalabile per effettuare l’upgrade delle singole risorse o del piano. La terza soluzione è il Private Cloud, un pool di risorse dedicate riorganizzabili in più virtual machine per poter distribuire le risorse stesse a piacere. Questa struttura offre molta libertà in termini di configurazione e può collegare le varie istanze in rete privata (Private LAN). L’ultima soluzione è il Server Dedicato, una macchina che offre risorse fisiche con possibilità di virtualizzazione: in questo caso è il cliente stesso a gestire totalmente il servizio.

SHELLRENT – BACKUP E DISASTER RECOVERY

Soluzione: Backup e Disaster Recovery

In breve: Fermo restando che tutti i piani web hosting dell’ISP Shellrent offrono un backup settimanale di default, l’azienda ritiene che una strategia di backup e disaster recovery efficace abbia lo scopo di garantire la business continuity e salvaguardare i dati: l’ambiente di recovery deve riflettere quello di produzione, grazie ad un’infrastruttura replicata correttamente. La prima soluzione è il Cloud Storage, un ambiente separato e dislocato geograficamente in un altro datacenter per garantire la continuità del servizio, offrendo la possibilità di ripristinare anche un singolo file e impostare una data retention personalizzata. Tra i punti di forza: accesso via FTP/NFS/SMB o client web integrato; download e upload ad alta velocità; upgrade dello spazio in pochi secondi direttamente dal Pannello Manager. La seconda soluzione è una struttura Veeam, autonoma ed esterna alla macchina principale e installata su un server Windows: nel caso il server principale fosse offline, la consolle Veeam resterebbe online assicurando il ripristino dei backup in maniera indipendente dallo status della macchina principale. Tra i punti di forza: backup a retention personalizzabile; ripristino rapido di file, database, virtual machine; consolle di gestione proprietaria per effettuare il ripristino; monitoraggio continuo delle performance e dell’infrastruttura di backup; recovery garantita di ogni file, applicazione o server virtuale grazie a job automatici di ripristino. Si consiglia di replicare il database off-site, di effettuare backup frequenti su diversi datacenter, e di replicare e bilanciare le struttura su più nodi e datacenter.

HOSTING SOLUTIONS

Soluzioni: Domini, E-Mail, Hosting, VPS, Cloud, Server dedicati, Sms, Sicurezza, Storage, Trust Services, Fatturazione elettronica

In breve:  Hosting Solutions è un marchio registrato di Genesys Informatica, società fiorentina che da quasi 30 anni opera nell’ambito dei servizi di Information Technology. È un’azienda 100% made in Italy, con personale italiano e server, data center, linee dedicate ed uffici tutti ubicati in Italia. L’offerta ISP comprende Web Presence Providing, Internet Applications, Soluzioni Cloud, Fatturazione Elettronica. La collaborazione  con le  istituzioni, tra le quali la facoltà di Ingegneria dell’Università di Firenze, attraverso il Polo Universitario di Prato, ha contribuito, nel tempo, a costruire una squadra interdisciplinare di professionisti che, integrando competenze scientifiche ed informatiche, sono in grado di analizzare scenari futuri e sviluppare nuovi approcci e soluzioni. I servizi offerti attualmente spaziano dai server fisici dedicati ai Virtual Private Server (dispone di sei server con Linux e virtualizzazione XenServer e VmWare), dai servizi di backup e storage online a servizi quali Spid, Firma digitale, fatturazione elettronica e così via.

 

1 COMMENTO

  1. Ho impiegato un po di tempo per leggere tutto il vostro articolo, ma l’ho trovato davvero molto interessante. Notizie e informazioni utili a tutti sia agli addetti al mestiere che ai curiosi che vogliono arricchire la propria conoscenza del mondo del web e dell’hosting. Segui i vostri consigli con interesse. Grazie

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php