iPhone: l’Authority vuol vederci chiaro

Dopo la denuncia da parte del Movimento difesa del Cittadino, si apre una pre-istruttoria per verificare se esistano posizioni di cartello.

Dopo aver ricevuto segnalazioni da parte del Movimento Difesa del Cittadino, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha reso noto di aver aperto una pre-istruttoria che ha l'obiettivo di verificare se sussistono posizioni di cartello da parte di Tim e Vodafone  nella commercializzazione dell'iPhone.

In sostanza, l'Authority verificherà se la scelta di soli due operatori e le tariffe applicate possano essere considerate discriminanti sia nei confronti degli altri operatori attivi sul mercato italiano, sia nei confronti degli utenti.

Sotto il riflettore anche i prezzi: la denuncia all'Authority parte da un'analisi dei prezzi applicati all'estero sia nel caso di abbinamento a un piano ricaricabile, sia in abbinamento a un abbonamento.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here