Home Digitale Intelligenza artificiale, perchè per Ibm il 2020 sarà l'anno della svolta

Intelligenza artificiale, perchè per Ibm il 2020 sarà l’anno della svolta

Fra le tecnologie più gettonate degli ultimi tempi, sicuramente un posto di rilievo è occupato dalla Intelligenza Artificiale ed Ibm è certa che il 2020 rappresenterà un importante punto di svolta.

L’IA inoltre costituisce una grande opportunità economica, dalle molteplici applicazioni e in grado di migliorare significativamente la produttività.

Nonostante questo, sottolinea Ibm, l’adozione di Intelligenza Artificiale da parte delle aziende è attualmente inferiore rispetto alle stime, principalmente a causa di resistenze di tipo culturale.

Tuttavia, queste resistenze sono destinate diminuire nel corso del 2020: infatti, secondo il report di Ibm From Roadblock to Scale: The Global Sprint Towards AI mostra come i recenti sviluppi tecnologici, dalla correzione dei bias alla formazione di competenze specializzate, porterà ad una crescita esponenziale dell’adozione dell’Intelligenza Artificiale nei prossimi 18/24 mesi, raggiungendo l’80/90% delle aziende.

Per realizzare questo report, Ibm ha intervistato 4514 aziende in tre regioni – Stati Uniti, Europa (inclusa l’Italia) e Cina – per esplorare gli ostacoli principali all’adozione dell’AI e le strategie di implementazione che i business di qualsiasi dimensione prevedono di adottare a partire da quest’anno.

I risultati emersi sono senza dubbio degni di nota: per il 37% delle aziende, l’ostacolo principale all’adozione dell’Intelligenza Artificiale è costituito dalla mancanza di conoscenze e competenze.

Inoltre, tre aziende su quattro stanno già utilizzando l’AI in qualche misura, dalla piena integrazione all’avvio di fasi esplorative.

Il tema della sicurezza informatica è uno stimolo importante per il cambiamento, ed infatto per il 36% del campione intervistato è la sicurezza dei dati ad essere la finalità principale che spinge le società ad utilizzare soluzioni di intelligenza artificiale.

Infine, la fiducia nell’AI, intesa come capacità di comprenderne con certezza i processi decisionali, è il pilastro portante di qualsiasi decisione in merito alla sua adozione e come primo passo per la costruzione di una cultura della fiducia a livello aziendale e per una piena integrazione della tecnologia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php