Intel StrongArm

Il chip sviluppato da Digital e acquisito da Intel sta diventando il punto di riferimento per i palmari di seconda generazione

Microprocessore a 32 bit della famiglia Arm ma spinta a frequenze di clock
simili a quelle dei processori di fascia desktop. Intel ne acquisì da Digital
l'intera tecnologia, oggi rivitalizzata con l'architettura Xscale. È stato
aggiunto un coprocessore multimediale, compatibile con le estensioni hardware di
Arm ma proprietario di Intel.


L'architettura Xscale è indirizzata a tutti gli impieghi innovativi che sono
caduti nell'orbita del microprocessore: dai telefonini ai palmari, dai sistemi
per telecomunicazione ai set-top box. Su questo chip tra l'altro Intel studia i
suoi approcci al risparmio energetico su oggetti portatili. La tecnologia
Dynamic Voltage Management, infatti, si basa su principi abbastanza semplici,
simili a quelli dello SpeedStep della famiglia Pentium Mobile. Visto sui chip
d'oggi è inferiore a quelli del Transmeta LongRun, ma il suo campo di
applicazione è molto più ampio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome