Intel ed Arduino unite per maker e studenti

Annunciata oggi alla Maker Faire Rome la prima scheda di sviluppo compatibile con Arduino basata su Intel Quark. Intel regalerà 50 mila schede a 1.000 università in tutto il mondo.

Il Ceo di Intel Corporation Brian Krzanich ha annunciato un accordo di collaborazione con Arduino, la principale piattaforma hardware open source nella community di maker e nella didattica. Krzanich ha inoltre presentato la scheda Intel Galileo, il primo prodotto di una nuova famiglia di schede di sviluppo compatibili con Arduino e basate su architettura Intel Quark X1000.
"Sono un maker da diversi anni”, ha commentato Krzanich, “e sono entusiasta delle infinite possibilità che questa tecnologia consente di creare”.

I kit di sviluppo e l'interfaccia di programmazione software Arduino facilitano la creazione di oggetti o ambienti interattivi per artisti, designer e appassionati del fai da te, che spesso non hanno un background tecnico.
Sulla base della scheda di sviluppo Galileo, Intel e la community Arduino collaboreranno attivamente a progetti futuri per offrire le prestazioni, la scalabilità e le possibilità della tecnologia Intel a questa crescente community di maker. "Siamo entusiasti di collaborare con Intel e di poter contare sulle prestazioni della tecnologia Intel per la prima volta nelle nostre schede di sviluppo", ha affermato Massimo Banzi, fondatore della community Arduino.

Sempre nell'ambito di questa iniziativa, Krzanich ha annunciato una donazione di 50.000 schede Intel Galileo da fornire a mille università di tutto il mondo nei prossimi 18 mesi.
“Ci auguriamo di fornire alla community Arduino alcuni straordinari prodotti Intel, spingendo più in avanti i confini dell'immaginazione", ha continuato il Ceo.

Oggi Intel collabora con 17 università in tutto il mondo per sviluppare piani di studio basati sulla nuova scheda Intel Galileo. Tra queste anche la Sapienza di Roma. “L'accordo siglato tra Intel e l’Università La Sapienza di Roma offrirà a Intel l’opportunità di accedere all’eccellenza della ricerca della più grande università europea, e a noi il bagaglio conoscitivo creato collaborando con l’intera industria IT", ha dichiarato Stephen Trueman, Direttore del Sapienza Innovation Center.

Quella annunciata oggi è solo una delle iniziative di formazione di Intel nel mondo. L'azienda supporta il movimento dei maker per incoraggiare l'innovazione, a prescindere dal fatto che avvenga in aula, in laboratorio o in workshop, nel garage o in casa.
L'azienda è sponsor finanziatore del programma Maker Education Initiative insieme a Maker Media, Pixar e Cognizant. Gestisce inoltre l'iniziativa Start Making!, rivolta ai bambini in fase di formazione. Negli ultimi dieci anni Intel ha investito oltre 1 miliardo di dollari nell'istruzione inferiore e superiore in oltre 60 Paesi.


Il Quark di Intel

Intel Galileo è il primo prodotto di una linea di schede di sviluppo compatibili con Arduino basati su architettura Intel e progettata per le community dei maker e per il settore dell’education. La piattaforma è semplice da utilizzare per i nuovi progettisti e per quelli che desiderano migliorare i progetti esistenti.
Intel Galileo può essere programmato attraverso OS, Windows e il software operativo host Mac Linux. La scheda è inoltre progettata per essere compatibile con l’hardware e il software dell'ecosistema Arduino shield.

L'architettura è basata sul SoC Intel Quark X1000, il primo componente della famiglia di prodotti small-core a basso consumo. Si appoggia su Intel Quark, attualmente in forte espansione in aree dall'Internet delle cose ai computer indossabili del futuro. La scheda di sviluppo Intel viene fornita inoltre con diverse interfacce di I/O standard di settore, come Acpi, Pci Express, Ethernet a 10/100 Mb, Sd, Usb 2.0 e porte host Usb Ehci/Ohci, flash Nor a 8 MB e porta Jtag per semplificare il debug.
Intel Galileo sarà disponibile entro la fine di novembre.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here