Home Inpoi: nuovo algoritmo basato su AI per le valutazioni immobiliari online

Inpoi: nuovo algoritmo basato su AI per le valutazioni immobiliari online

Inpoi, la startup immobiliare lanciata dallo Startup Studio Mamazen che effettua valutazioni immobiliari online, prosegue il suo percorso di investimento e ricerca in innovazione tecnologica e rilascia un nuovo algoritmo di valutazione basato su intelligenza artificiale.

“Per noi è fondamentale continuare ad investire sul miglioramento del nostro valutatore. Il nostro obiettivo è quello di rendere Inpoi un punto di riferimento Italiano per chi vuole trovare in un unico luogo tutte le soluzioni e le informazioni necessarie per vendere o comprare immobili”, racconta Gian Luca Ranno, Co-founder di Inpoi.

Il nuovo algoritmo di stima del prezzo di un immobile è basato su un sistema di clustering provinciale e ha l’obiettivo di produrre stime di prezzo sempre più realistiche. Nello specifico, viene realizzato un addestramento di un’intelligenza artificiale su un dataset il cui risultato produce un raggruppamento di immobili simili. In questo modo, quando viene caricato un nuovo immobile sulla piattaforma, l’algoritmo è in grado di assegnarlo al gruppo di immobili più coerente, abbassando la percentuale di errore sulla stima fino allo 0,1% rispetto al valore reale.

Ma le novità non riguardano solo i venditori di immobili. Inpoi ha rilasciato infatti, in versione BETA, BomberZone, un tool dedicato ai professionisti e alle agenzie immobiliari. Si tratta di una mappa interattiva che è in grado di visualizzare tutte le richieste di valutazione ricevute dalla piattaforma negli ultimi mesi, consentendo agli agenti immobiliari di far zona consapevolmente, scegliendo gli indirizzi in cui sono state rilevate più richieste.

Gian Luca Ranno, Co-founder di Inpoi
Gian Luca Ranno, Co-founder di Inpoi

“Sono ancora molte le novità che introdurremo sulla piattaforma nei prossimi mesi – conclude Gian Luca Ranno –. Tra non molto, per esempio, andremo online con un valutatore di ristrutturazione che, grazie ad una partnership che a breve sveleremo, permetterà di ottenere un documento completo di tutti i costi di ristrutturazione e agevolazioni sull’immobile.

Inoltre, stiamo investendo sullo sviluppo di funzioni che permettano di rilevare l’impatto energetico di un immobile e tutti i servizi green ad esso collegati che possano generare valore aggiunto e maggiore consapevolezza dell’impatto ambientale.

Infine, siamo contenti che tra tutti nuovi clienti che hanno iniziato a lavorare con noi, ci sia anche una tra le realtà del mondo immobiliare più importanti d’Italia, ‘Facile Immobiliare’, guidata dal Ceo Charlie Cinolo e parte del gruppo Renovars, che è la prima Holding Italiana dedicata al mondo della casa a 360°”.

La proptech Inpoi nasce con l’obiettivo di supportare sia le agenzie che i proprietari di immobili, aiutando le prime a digitalizzarsi e i secondi a gestire i propri beni.

La startup, nata a fine 2019, la scorsa estate ha chiuso il suo primo round pre-seed di 350.000 euro da investitori provenienti dal settore immobiliare e nel 2023 raccoglierà altri 500.000 euro con un primo SFP di 150.000 euro da parte della holding di partecipazioni di Mamazen, IH1. Inpoi punta così a raggiungere il break even point entro giugno 2024 e a chiudere lo stesso anno con un fatturato superiore ai 500.000 euro. 

A oggi conta più di 100 agenzie partner e oltre 217.000 valutazioni immobiliari effettuate e mira a un’ulteriore espansione, continuando a investire in sviluppo tecnologico a supporto della propria rete di agenti immobiliari e utenti e arrivando a coprire l’intero territorio nazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php