In Francia il Wi-Fi pubblico diventa realtà.

L’operatore mobile Orange ha annunciato l’avvio del servizio entro giugno, presentando le offerte per i proprietari dei siti e per i clienti.

19 febbraio 2003 La Francia brucia i tempi sul Wi-Fi in ambito pubblico. Orange, l'operatore mobile di France Telecom, ha messo a punto un'offerta destinata ai proprietari dei siti più frequentati dagli uomini d'affari, come alberghi, centri conferenze, aeroporti e stazioni, con l'obiettivo di realizzare 400 "hot spot" entro il 2003. A chi vuole aderire, l'operatore chiede 1.000 euro una tantum e 160 euro al mese in cambio di supporto tecnologico completo (apparati, linee Adsl...), servizi marketing (segnali Orange, comunicazione...) e la distribuzione di carte prepagate.

Ai clienti, anche non di Orange, il Wi-Fi verrà proposto a complemento del Gprs: dal mese di marzo, infatti, tutte le pc card modem wireless vendute dall'operatore saranno dual mode Gprs/Wi-Fi. L'offerta è di due tipi. La prima consiste in un forfait da 50 euro al mese che comprende 30 Mbyte Gprs e 10 ore Wi-Fi, in modo che il cliente possa scegliere sempre la soluzione più opportuna. La seconda opzione è quella delle schede prepagate: due ore di Wi-Fi costano 15 euro, 24 ore 30 euro.

La mossa di France Telecom pone il gruppo francese all'avanguardia in Europa nell'uso di questa nuova soluzione per l'accesso a Internet, al pari con i Paesi scandinavi. In Italia, al momento, il Ministero ha approvato una sperimentazione del servizio, che è in corso da parte di alcuni provider, ma solo a titolo gratuito. Nel frattempo, però, si è levata alta la voce degli operatori mobili che hanno investito nelle licenze Umts e che, pertanto, chiedono alle autorità competenti di essere messi nelle condizioni migliori per recuperare l'ingente spesa sostenuta. Il Wi-Fi, infatti, è un'opzione particolarmente interessante per gli uomini d'affari, che generano un elevato volume di traffico dati: in pratica, una miniera d'oro per i gestori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here