In fase conclusiva l’integrazione fra Algol e Digitronica

Si uniscono definitivamente le strade delle due società a circa un anno di distanza dall’acquisizione del distributore veronese da parte di Algol. L’operazione dovrebbe permettere un risparmio di oltre il 20% sui costi di gestione

Digitronica era entrata a far parte della società milanese a metà del 2000 e adesso si è concluso a tutti gli effetti il processo di integrazione tra le due company. L'unione delle attività distributive dovrebbe portare Algol a risparmiare oltre il 20% nei costi di gestione. Sembra così tramontare l'ipotesi iniziale secondo cui sarebbero rimaste due società ben distinte e il marchio Digitronica sarebbe rimasto sul mercato. La sua acquisizione aveva permesso ad Algol di portarsi in casa server e storage e completare così la propria offerta networking anche con i prodotti Compaq. Digitronica, che al momento dell'acquisizione fatturava circa 88 milioni di euro, aveva portato in dote anche qualche migliaio di nuovi rivenditori, facendo salire il bacino di Algol a circa 5.000 partner di canale. L'operazione aveva riportato Algol in Italia dopo le acquisizioni effettuate in Germania.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome