In calo i profitti di Eds

Il colosso statunitense ha chiuso il Q4 2002 con profitti in calo dell’11% e un fatturato fermo a quota 5,51 miliardi di dollari, rispetto ai 5,80 miliardi registrati un anno fa.

10 febbraio 2003. Si è chiuso con profitti in calo dell'11% il quarto trimestre dell'esercizio fiscale 2002 di Electronic Data Systems. I guadagni riportati dal colosso statunitense si sono così fermati a quota 360 milioni di dollari, o 75 centesimi per azione, rispetto ai 405 milioni, o 82 centesimi per azione, di un anno fa. Nella trimestrale considerata, il fatturato riportato da Eds è diminuito del 5%, fino a toccare quota 5,51 miliardi di dollari, rispetto ai 5,80 miliardi totalizzati al termine del medesimo periodo dell'esercizio precedente. Il tutto a fronte di un declino dei profitti a due cifre registrato nel business della consulenza. L'intero esercizio fiscale 2002 si è così chiuso con guadagni per 1,12 miliardi di dollari, o 2,28 centesimi per azione, rispetto agli 1,36 miliardi, o 2,81 centesimi per azione, di fine 2001. In compenso, il cash flow della società è passato dai 453 milioni di dollari di un anno fa agli attuali 863 milioni. E ora, per il primo trimestre in corso e per l'intero esercizio fiscale 2003, la società ha reso noto di attendersi rispettivamente guadagni compresi fra i 30 e i 35 centesimi per azione, e fra gli 1,80 e i 2 dollari per azione. Il tutto ben al di sotto delle stime degli analisti di mercato che, per i medesimi periodi, calcolano guadagni compresi fra i 43 centesimi e i 2,04 dollari per azione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here