Home Prodotti Networking e TLC Iliad avrà una offerta di rete fissa in Italia prima dell'estate

Iliad avrà una offerta di rete fissa in Italia prima dell’estate

Alla fine dello scorso anno Iliad aveva 7,2 milioni di clienti mobili in Italia e una quota di mercato del 9%, numero considerevole per un’azienda che è stata lanciata a maggio 2018.

I ricavi delle attività italiane sono aumentati del 58% lo scorso anno a 674 milioni di euro. La società ora prevede di registrare utili positivi in ​​Italia nella seconda metà di quest’anno, mentre il suo obiettivo a lungo termine rimane quello di generare 1,5 miliardi di euro di ricavi.

Ma a tenere banco è la comunicazione del lancio delle attività di rete fissa prima dell’estate 2021, decisione che si somma alle offerte già in essere a livello FTTH. Ricordiamo che nel luglio dello scorso anno Iliad ha stipulato un accordo con Open Fiber per offrire servizi Fiber-to-the-home.

Iliad sta anche implementando la rete mobile a buon ritmo: ha aggiunto 4.000 siti mobili lo scorso anno per portare il suo totale a 6.100 entro la fine dell’anno e ha aumentato il suo obiettivo di lancio a 8.500 siti entro la fine di quest’anno.

Entro la fine del 2023 Iliad prevede di fornire fra 10.000 e 12.000 siti.

La forte crescita in Italia ha contribuito a spingere il fatturato del gruppo a salire del 10% a 5,87 miliardi di euro lo scorso anno, anche se la Francia rimane ovviamente il più grande mercato di Iliad, dove i ricavi sono aumentati dell’1,9% a poco più di 5 miliardi di euro.

I dati italiani di Iliad

Il Gruppo Iliad ha realizzato un fatturato di 674 milioni di euro in Italia nel 2020, di cui 192 milioni di euro nel 4 ° trimestre, rispettivamente in crescita del 58,0% e del 36,4% nei 12 mesi.

Nel corso del 2020 Iliad ha avuto una buona performance commerciale, con quasi 2 milioni di abbonati reclutati, di cui 395.000 nel quarto trimestre.

Forte il miglioramento del contributo dell’Italia all’EBITDAaL di Gruppo, da una perdita di
253 milioni di euro con una perdita di 133 milioni di euro.

Questo miglioramento deriva dall’aumento fatturato significativo che consente al Gruppo di avvicinarsi alle dimensioni critiche e l’impatto diretto degli sforzi di implementazione della rete;

Il Gruppo è stato molto attivo sul fronte del network deployment e ha superato il proprio target  iniziale di avere circa 5.000 siti attivi alla fine del 2020, terminando l’anno in più di 6.100 siti attivi, ad es. un’espansione di oltre 4.000 siti attivi in ​​12 mesi.

Gli investimenti ammontano quindi a 512 milioni di euro nel 2020, con un incremento del 37,8% su 12 mesi.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php