Il test della Minolta Magicolor 2450

Febbraio 2006 La peculiarità della 2450 di Minolta è la presa USB in standard PictBridge con la quale si può stampare direttamente da una fotocamera digitale PictBridge senza il tramite del PC. È una stampante per piccoli gruppi di lavoro con un carico …

Febbraio 2006 La peculiarità della 2450 di Minolta è
la presa USB in standard PictBridge con la quale si può stampare direttamente
da una fotocamera digitale PictBridge senza il tramite del PC.

È una stampante per piccoli gruppi di lavoro con un carico di stampa
mensile di 35.000 copie.

Il toner Simitri è del tipo a polimeri. I pigmenti del colore sono incapsulati
in cera: questa preserva il toner da problemi di umidità e vaporizzandosi
sotto il fusore crea uno strato oleoso che facilita il distaccamento del toner
dal rullo riscaldato mantenendolo allo stesso tempo pulito.

La cartuccia del toner nero ha una capacità di 4.500 pagine e un prezzo
di 79 euro IVA compresa.

Le cartucce toner colore hanno una pari capacità di pagine stampate
e un prezzo di 138 euro.

È disponibile un kit con i tre colori al prezzo di 380 euro, con un
risparmio di 34 euro rispetto all'acquisto delle singole cartucce.

Il pannello LCD a due righe è scuro e si legge con difficoltà
anche in presenza di luce diretta.

La navigazione nei menu avviene tramite il pulsante di forma circolare posto
al fianco dell'LCD.

La 2450 è dotata degli strumenti di gestione PageScope Web Connection
basata su pagina Web e PageScope NetCare che è in grado di individuare
le stampanti Konica Minolta e di altri produttori compatibili con lo standard
MIB (Management Information Base), un protocollo sviluppato per l'identificazione
delle proprietà e dello stato della stampanti.

La Magicolor 2450 esce con tutti i materiali di consumo installati e non sono
necessari preparativi per iniziare a stampare.

Il vassoio di caricamento ha una capacità di 200 fogli tra formato A4,
speciali (letter, legal e buste) e personalizzati. Non è presente un
vassoio multifunzione col quale si sarebbe potuto stampare formati diversi senza
modificare le guide del vassoio a cassetto.

La velocità di stampa dei documenti di testo è molto buona mentre
è la più lenta nella stampa del file PDF da 16 pagine per il quale
ci sono voluti 5 minuti e 39 secondi.

Pro
- Presa USB in standard PictBridge
- Ottima qualità di stampa con testi e immagini

Contro
- Manca il secondo vassoio di caricamento
- Pannello LCD poco leggibile

Caratteristiche tecniche

Modello: Magicolor 2450
Prezzo listino IVA inclusa: 649 euro
Voto globale: 8
Indice velocità complessiva: 7
Voto prova: 8,5
Caratteristiche: 7
Tipo colore (toner, inchiostro solido): Toner
Connessioni USB 2.0/Ethernet/Parallela: sì /sì /sì
Velocità stampa colore: 5 PPM
Velocità stampa bianco e nero: 20 PPM
Risoluzione di stampa (fisica): 600 DPI
Memoria di serie/espandibile in MB 128/512
Capacità carta cassetto standard (fogli): 200
Capacità carta vassoio multiuso (fogli): nd
Capacità carta con tutti i cassetti opzionali: 700
Unità per stampa fronte/retro: Opzionale
Carico lavoro massimo pagine per mese: 35.000
Durata toner nero/colore cop. 5% (pp): 4.500/4.500
Durata tamburo di stampa B&N/Colore (pp): 10.000/7.500
Ingombro (LxPxA) in mm): 430 x 341 x 502
Peso (kg): 20
Prezzo toner nero (euro)/capacità pagine: 138/4.500
Prezzo toner colore (euro)/capacità pagine: 138/4.500
Prezzo tamburo: 159 euro
Sito Web: www.konicaminolta.it
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here