Il test del Benq MP721

Un po’ per dovere, un po’ per piacere.

Aprile 2007 Design elegante a effetto lucido per questo nuovo videoproiettore
DLP a singolo chip che strizza l'occhio anche al mercato consumer. La struttura
compatta e il peso sotto i tre chilogrammi ne fanno un prodotto ideale per fare
la spola tra casa e ufficio e potrà essere usato proficuamente in entrambi
gli ambienti. La dotazione di ingressi è infatti ampia, e permette di collegare
in modo ottimale anche dispositivi ad alta risoluzione attraverso il DVI o l'adattatore
component per la presa D-sub. Il resto lo fa il software di gestione che permette
di sfruttare, scalandole, risoluzioni fino a 1.280x1.024 pixel, o di accettare
sorgenti HD fino a 1.080i. Il fattore di forma dello schermo potrà infatti
essere impostato anche a 16:9.

Anche su schermi neri
L'impostazione è breve e la messa a fuoco si regola manualmente
con una doppia ghiera girevole, anche se non è sempre facile trovare
il punto ideale. La principale dote di questo Benq è la flessibilità:
il sistema consente numerosi interventi sul colore e le caratteristiche dell'immagine,
compreso il ribaltamento speculare, ed è dotato di diverse preimpostazioni
per gli usi più comuni, attivabili con un apposito tasto. Le modalità
sono: cinema, dinamico, presentazione, foto e lavagna; quest'ultima impostazione
è la più originale e consente di ottimizzare le immagini per la
proiezione su uno schermo completamente nero. Un ingresso mini USB per il controllo
del mouse col telecomando in dotazione e tra i moduli opzionali c'è
anche il wireless. Buono l'audio mono integrato.

Silenzio assoluto
Eccezionale la silenziosità in funzionamento che si aggiunge alla luminosità
della lampada, che va cambiata tra le 3.000 e le 4.000 ore, a seconda che si
sfrutti o meno la modalità di funzionamento a basso consumo. C'è
comunque un indicatore che avvisa quando è necessario procedere

alla sostituzione. La nitidezza invece non è ai massimi livelli, a meno
di non utilizzare l'ingresso DVI, che però non è in dotazione
a molti portatili. Ottima la resa cromatica, almeno dopo aver scelto la modalità
più adatta ai contenuti e buono anche l'uso con immagini in movimento,
anche se l'effetto “arcobaleno” del DLP si fa sentire in modo
piuttosto marcato.

Caratteristiche tecniche

Produttore: Benq
Modello: MP721
Prezzo (euro IVA incl): 1.099
Pro: versatile / gamma cromatica
Contro: nitidezza solo con DVI
Sensore: DLP 1 Chip DMD
Risoluzione: 1.024x768
Ingressi video: VGA/component, composito, S-video, DVI
Luminosità (ANSI lumen): 2.500
Contrasto: 2.000:1
Rumorosità (dB): 24
Dim. (mm)/ Peso (Kg): 278x94x220 / 3
Garanzia (mesi): 36
Valutazione globale: 7
Luminosità: 8
Nitidezza: 6
Ergonomia: 7
Portabilità: 7
Uso business: 7
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here