Home Mercato Acquisizioni il Gruppo E investe in intelligenza artificiale comprando il 26% di Memori

il Gruppo E investe in intelligenza artificiale comprando il 26% di Memori

Dopo un percorso di conoscenza e collaborazione di un anno, Ergon, azienda capofila del Gruppo E, entra nel capitale sociale di Memoristartup italiana specializzata in tecnologie per lo sviluppo di esperienze ed interfacce conversazionali potenziate dall’intelligenza artificiale – acquisendo il 26% delle quote dell’azienda.

Memori entra dunque nella galassia del Gruppo E rendendolo immediatamente operativo sui temi dell’intelligenza artificiale. Il Gruppo E crede fortemente nello sviluppo dell’intelligenza artificiale e anticipando le esigenze del mercato, fa il suo ingresso nel settore, acquisendo le quote di una realtà in rapida ascesa e dall’enorme potenziale.

La nota emessa da Memori a seguito dell’operazione con Gruppo E

Memori è orgogliosa di annunciare l’acquisizione da parte di Ergon, azienda capofila del Gruppo E, di una quota corrispondente al 26% del proprio capitale sociale.

Il Gruppo E, nato in Toscana con la capofila Ergon più di quindici anni fa, è un insieme di player dell’information technology che affianca le aziende nella transizione digitale.

A seguito di una collaborazione durata un anno, durante la quale Memori e il Gruppo E hanno potuto studiare le reciproche metodologie, team di lavoro, prodotti e offerte, la decisione di allearsi ufficialmente attraverso lo strumento dell’acquisto delle quote da parte della realtà toscana, è stata una conseguenza naturale.

Il lavoro di Memori sulle esperienze e interfacce conversazionali potenziate dall’AI si è consolidato nel prodotto TwinCreator e da quest’anno è stato reso disponibile per i clienti in forma Platform as a Service, consentendo loro l’accesso a una suite completa sia per creatori di contenuti che per tecnici che vogliano programmare e integrare AI complesse nei loro progetti nuovi o esistenti.

Memori era alla ricerca di un partner che potesse offrire solidità, storia e sicurezza per permetterle di continuare a sperimentare ed espandersi e in Gruppo E ha trovato il giusto alleato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php