Il giorno di Celtix

Iona rilascia il gestore open source di servizi Web. Obiettivo, ovviamente, le Soa.

Iona ha tagliato il nastro di Celtix 1.0, l'Esb (Enterprise service bus), da tempo promesso, che ha la caratteristica di essere open source e basato su Java.

È indirizzato a integrare le applicazioni dipartimentali in Soa (Service oriented architecture) con i servizi Web.

L'Esb, che non è il primo di questo tipo (ricordiamo Mule di SymphonySoft e ServiceMix di LogicBlaze) è ottenibile con Eclipse ed è sottoposto a licenze Gpl (Gnu General Public License) o Lgpl (Lesser Gpl).

Celtix 1.0 supporta i Java Message Service, Xml, Http. Presente anche uno stack Soap.

Inizialmente è indirizzato ad aggregare 20 o 30 servizi e a supportare utenti nell'ordine delle centinaia. Non appare, dunque, consigliabile per implementazioni cosiddette mission critical, ma dipartimentali.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here