Il framework Microsoft .Net in licenza sviluppo a Borland

3 marzo 2003. Borland sarà probabilmente la prima società ad usare una licenza di distribuzione del kit di sviluppo (Sdk) per il software .Net Framework di Microsoft. Questo consiste in una serie di strumenti che permettono agli sviluppatori di scriver …

3 marzo 2003. Borland sarà probabilmente la prima società ad usare una licenza di distribuzione del kit di sviluppo (Sdk) per il software .Net Framework di Microsoft. Questo consiste in una serie di strumenti che permettono agli sviluppatori di scrivere più rapidamente applicativi nello standard Microsoft .Net per sistemi operativi Windows.
Ricordiamo che Microsoft usa “.Net” quasi come una parola di “catchall marketing”, per descrivere i propri prodotti che si basano e usano i Web Services. Questi sono in realtà una serie di standard che permettono agli applicativi per sistemi Microsoft Windows di scambiare dati tra sistemi operativi, anche in rete, altrimenti incompatibili tra loro, con automatismi e performance elevate.
Avendo Borland acquisito recentemente TogetherSoft, una software house specializzata in applicativi di modellazione e disegno, si presume che il primo prodotto ad integrare lo Sdk completo del Framework .Net sarà un'evoluzione dell'applicativo di tale casa, in uscita per il 2003, che effettivamente già supportava tale tecnologia. In seguito, si può presumere che anche i famosi tool di sviluppo Rad di Borland (Delphi e C++ Builder) integreranno lo Sdk di Microsoft .Net in forma nativa.
Dopo l'acquisizione di Rational Software da parte di Ibm, voci insistenti parlavano di un interessamento di Microsoft verso Borland, attualmente in possesso di strumenti di sviluppo Rad allo stato dell'arte sia in ambiente Windows che Linux. Tuttavia, Borland sta investendo fortemente nel mondo Java (oltre che in quello Linux, principalmente con il suo ambiente di sviluppo Kylix), rivale di Microsoft. Perciò, secondo gli analisti, tale acquisizione sarebbe problematica per Microsoft dal punto di vista strategico. Borland dal canto suo ha affermato nuovamente di volere rimanere una società indipendente impegnata sia nel mondo .Net che in quello Java.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome