Il Dsml sottoposto a Oasis

Un passo avanti per l’integrazione delle directory è stato compiuto dal Dsml working group. Il gruppo di lavoro sul Directory Services Markup Language, infatti, ha sottoposto il draft delle specifiche Dsml 1.0 all’organismo di standardizzazione …

Un passo avanti per l'integrazione delle directory è stato compiuto dal
Dsml working group. Il gruppo di lavoro sul Directory Services Markup
Language, infatti, ha sottoposto il draft delle specifiche Dsml 1.0
all'organismo di standardizzazione internazionale Oasis (Organization for
the Advancement of Structured Information Standards), specializzato nei
formùati per lo scambio dei dati.
Con un po' di ritardo, il draft era stato promesso per lo scorso luglio, è
stato messo a punto dai membri del gruppo guidato da Bowstreet e che, oltre
a quest'ultima, comprendono, tra gli altri, Microsoft, Novell, Ibm, Oracle
e Sun-Netscape Alliance.
Versioni di Dsml sono state consegnate anche a W3C e a BizTalk, ma non si
tratta di sottomissioni formali.
Lo standard in esame utilizza lo schema architetturale del linguaggio Xml
per rappresentare le informazioni nelle directory. Si tratta di un elemento
unificatore importante, in quanto permette di avere una base comune per la
descrizione dei contenuti delle directory stesse e, quindi, per
l'implementazione dei relativi servizi. Una volta approvato e diffuso, il
Dsml diventerebbe a tutti gli effetti un complemento del protocollo Ldap,
favorendo lo sviluppo del commercio elettronico.
Si dovrà aspettare parecchi mesi, forse addirittura un anno, però, prima
che Oasis prenda una decisione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here