Home 5G Il 5G fra presente e futuro, la prospettiva di realme

Il 5G fra presente e futuro, la prospettiva di realme

Archiviato il 2020 con tutte le sue enormi difficoltà, il 2021 sembra essere l’anno giusto per lanciare definitivamente il 5G; le aspettative di organizzazioni e utenti finali sono decisamente elevate, e abbiamo scelto di parlane con realme, società che nel 5G alla portata di tutti ha dimostrato di crede fin da subito. Con smartphone come il realme 8 5G, da noi testato su 01smartlife. A rispondere alle nostre domande è Madhav Sheth, VP realme e CEO realme India & Europe

Realme ha dimostrato nei fatti di credere molto in questa tecnologia con prodotti accessibili a large fasce di mercato. Quali aspettative avete nel breve e medio periodo, sia nel mercato consumer che enterprise?

realme crede che il 5G sia per le giovani generazioni, cresciute nell’era della globalizzazione e della digitalizzazione e particolarmente predisposte ad accogliere con entusiasmo le novità. I telefoni cellulari 5G diventeranno lo strumento più importante nelle loro mani, consentendo ai giovani di connettersi tramite applicazioni 5G in AIoT, live-broadcasting interattivo, cloud gaming, AR, VR, XR e così via. Queste applicazioni 5G amplieranno ulteriormente gli orizzonti dei giovani e li aiuteranno a esplorare le loro capacità di innovare, attivando un circolo virtuoso in cui saranno persino in grado di sviluppare nuove applicazioni 5G e promuovere il progresso dell’ecosistema 5G, liberando il proprio potenziale.

Lo scorso dicembre abbiamo lanciato un sondaggio coinvolgendo i nostri utenti per comprendere più a fondo che tipo di telefoni cellulari 5G fossero più in linea con le loro esigenze. Abbiamo scoperto che le loro aspettative rispetto alle prestazioni complessive degli smartphone si sono innalzate in modo graduale e che sono alla ricerca di dispositivi 5G più sottili e leggeri. In generale, credono che con l’aggiornamento alla tecnologia 5G anche gli smartphone subiranno un’evoluzione radicale, che li porterà a desiderare una nuova generazione di smartphone, che avrà un aspetto diverso dall’attuale. Un design più leggero e sottile e con caratteristiche uniche diventeranno aspetti importanti di questa evoluzione.

Passare da 4G a 5G significa quadruplicare il numero di antenne presenti nei telefoni, aumentando il numero complessivo di componenti del 25-40%. Allo stesso tempo i componenti ad alte prestazioni all’interno del telefono contribuiranno ad aumentare il calore generato. Tutto ciò si tradurrà in requisiti più stringenti da rispettare nella progettazione della struttura dei telefoni, rendendo più difficile il compito di progettare device più sottili e leggeri a causa dei maggiori vincoli progettuali. Ma in realme crediamo che maggiori sfide significhino maggiori opportunità. Dopo essere entrata nell’era del 5G, realme ha compiuto sforzi continui per ottimizzare il design dei telefoni cellulari.

Lo spessore medio degli smartphone 5G di realme è di soli 8,4 mm e il peso è di soli 182g (alcuni dispositivi in ​​portafoglio sono ancora più leggeri e sottili): rispetto a dispositivi 4G della generazione precedente, siamo riusciti a ridurre lo spessore in media di 0,5 mm e a alleggerire il peso di 7g

Allo stesso tempo, stiamo ulteriormente migliorando la dissipazione del calore, la potenza di elaborazione, la durata della batteria e la velocità della rete, utilizzando i più recenti processori 5G, ottimizzando i sistemi di antenna e applicando una tecnologia di raffreddamento avanzata e soluzioni di ricarica rapida, portando l’esperienza complessiva delle prestazioni degli smartphone 5G a un nuovo livello.

In realme crediamo che nel 2020 lo sviluppo degli smartphone 5G sia entrato nell’era 2.0. Nell’era 1.0, il 5G era limitato ai dispositivi di punta di fascia alta: molto costosi eppure con un’esperienza 5G incompleta. Mentre ci sono 3 caratteristiche principali dell’era 2.0: la prima è che l’esperienza mobile 5G sta diventando gradualmente completa. Poiché modem 5G integrato, accesso alla rete standalone, supporto multibanda 5G e VoNR 5G stanno gradualmente diventando standard.
La seconda è che i telefoni 5G raggiungeranno anche i segmenti di fascia media o addirittura entry-level a un ritmo più veloce. Infine, il 5G porterà i flagship di fascia alta all’introduzione di nuove scoperte tecnologiche. Nei prossimi 2-3 anni, l’innovazione della telefonia mobile entrerà in un nuovo periodo altamente dinamico. 

realme

Le aspettative sul 5G sono enormi. Ampiezza di banda e latenza bassa aprono scenari d’uso non alla portata delle tecnologie precedenti. Ci avviamo ad una rapida sostituzione dei terminali 3G e 4G, o prevedete una lunga coesistenza delle tecnologie?

realme crede che la grandezza della tecnologia risieda nella sua ampia adozione, in modo che tutti siano in grado di utilizzare la tecnologia e quindi massimizzarne il suo impatto. Lavoreremo duramente per supportare l’ampia adozione del 5G.

Da una prospettiva globale, lo sviluppo non omogeneo del 5G e la coesistenza a lungo termine di 4G e 5G saranno la norma per i prossimi anni.
Ma il ciclo globale medio di sostituzione degli smartphone dura circa 2 anni. Quindi, per consentire ai giovani di tutto il mondo di poter apprezzare immediatamente il 5G, realme lancerà uno smartphone 5G potente e ad alte prestazioni.

Il nostro flagship killer realme GT sarà presentato ufficialmente con un evento globale il 15 giugno. Ancor prima che la rete commerciale 5G sia diffusa in tutto il mondo.
Durante questo periodo, i giovani consumatori potranno sperimentare le migliori esperienze utente offerte dagli aggiornamenti complessivi dei telefoni cellulari dell’era 5G.

Nel 2021, i prodotti 5G di realme copriranno tutti i mercati chiave, in particolare India, Europa e Sud-Est asiatico, e i nostri telefoni cellulari 5G saranno disponibili su larga scala.

Vorrei condividere qualche dato. A livello globale realme introdurrà un numero sempre crescente di prodotti 5G. Entro il 2022, i prodotti 5G saranno oltre 20 e rappresenteranno il 70% dei nostri prodotti disponibili in 50 mercati (nel 2020 questa percentuale era di circa il 40%).
Allo stesso tempo, anche realme sta subendo una rapida trasformazione guidata dal 5G. Al momento, il 90% delle risorse di ricerca e sviluppo di realme è stato convertito in tecnologia e prodotti 5G. Nei prossimi 2 anni, investiremo 300 milioni di dollari a livello globale in attività di ricerca sulla tecnologia 5G e nello sviluppo di prodotti. Al tempo stesso promuoveremo attivamente la divulgazione globale del 5G.

Inoltre, come realme creeremo 7 centri di ricerca e sviluppo in tutto il mondo dedicati alle tecnologie e ai prodotti 5G. Nei prossimi 3 anni realme lavorerà alacremente per consentire a 100 milioni di giovani consumatori di utilizzare gli smartphone 5G, accelerando la penetrazione globale del 5G.

Detto questo, tengo a sottolineare che realme ha una strategia di prodotto a tutta gamma, che copre dai dispositivi entry-level agli smartphone di punta, e che il nostro portafoglio include prodotti 4G e 5G, in modo che gli utenti possano scegliere il dispositivo più adatto alle loro specifiche esigenze.

realme
Madhav Sheth

Il mercato italiano della telefonia mobile è da sempre uno dei più competitivi al mondo. Quali sono i vostri obbiettivi per il nostro paese?

Credo che la concorrenza nel settore degli smartphone abbia un solo beneficiario: il cliente. Quindi in realme siamo felici di poter competere per metterci alla prova e realizzare prodotti migliori. Nonostante la presenza di molti player nel settore preferiamo concentrarci su noi stessi. E su come offrire ai nostri utenti italiani una grande esperienza con il loro smartphone.

Il nostro scopo è infatti quello di fornire prodotti best-in-class dall’entry level ai flagship 5G. Portando prestazioni, design e qualità all’avanguardia a tutti i consumatori italiani e vogliamo essere divulgatori dell’esperienza di livello flagship e del 5G.

In generale, conclude Sheth, nel 2020 realme è stato il marchio di smartphone in più rapida crescita al mondo. Naturalmente miriamo a mantenere questa tendenza.
Secondo il report Counterpoint sulle vendite in Europa nel primo trimestre del 2021, la nostra crescita è ancora molto solida. Nel primo trimestre dell’anno abbiamo fatto segnare un +183% di crescita anno su anno.

Vediamo un grande potenziale nel mercato italiano, che rappresenta per noi un mercato chiave in Europa. Per mantenere questo trend di crescita rafforzeremo la nostra presenza a livello locale.
Abbiamo in programma di investire molte risorse in Italia per garantire che i nostri consumatori ricevano una migliore esperienza di prodotto nel 2021. Abbiamo già collaborato con i principali distributori, rivenditori e i principali operatori. Per questo miriamo a rafforzare ancora di più la nostra presenza offline e con gli operatori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php