Il 20% dei navigatori è vittima del cybercrime

Ogni 3 secondi viene rubata un’identità online e Symantec mette in guardia gli utenti sulle nuove minacce del Web. Dalle firme virali bisogna passare al concetto di “reputazione” del file.

Se qualcuno nutre ancora dei dubbi sulla portata del cybercrime, un paio di numeri fotografano bene la situazione: la criminalità informatica ha superato il traffico di droga come fonte di guadagno illegale. Di più: ogni 3 secondi viene rubata un'identità online.

Dati che fanno riflettere, soprattutto se si pensa che sul mercato “nero” dell'online un numero di carta di credito vale appena 0,98 dollari. Un'inezia.

Il cybercrime sta evolvendo - ha spiegato Marco Valerio Cervellini della Polizia Postale -. Dagli attacchi ai sistemi informatici si è passati allo sfruttamento delle reti di comunicazione, al furto d'identità (phishing, e-commerce) e al furto dei dati (spionaggio industriale)”.

Un quadro molto variegato, dove diventa fondamentale la tempestività della denuncia presso le autorità e la collaborazione a livello internazionale. “Spesso molti utenti fanno denuncia in ritardo o non la fanno affatto perché gli importi in gioco sono minimi. In realtà - prosegue Cervellini - per avere successo in questo ambito è fondamentale fare denuncia entro 24-48 ore e lavorare a livello internazionale. Il problema infatti è che magari identifichiamo chi ha perpetrato la truffa, ma se è all'estero la collaborazione investigativa delle autorità locali è necessaria”.

Proprio per aiutare i cittadini e dialogare direttamente con loro, la Polizia Postale ha messo a punto il sito www.commissariatodips.it dove i navigatori potranno trovare una serie di approfondimenti relativi alla sicurezza con la possibilità anche di fare la denuncia via Web di reati telematici.

Reati telematici che non danno tregua. Symantec afferma di bloccare ogni mese qualcosa come 245 milioni di tentativi di attacchi con codici maligni da tutto il mondo e sempre secondo i dati forniti dalla società americana 1 persona su 5 è destinata a cadere vittima della criminalità informatica.

Per cercare di arginare il problema, il concetto di file profilati, firme virali o euristica comportamentale non basta più. I cracker infatti si affannano a scrivere e riscrivere nuovi elementi di malware, nella speranza di passare il più a lungo possibile inosservati.

Per questo motivo - ha affermato Con Mallon, EMEA Consumer Product Marketing Director di Symantec - Norton Internet Security 2010 e Norton AntiVirus 2010 sfruttano un nuovo modello di sicurezza, dal nome in codice Quorum,  che rileva nella maniera più efficace ogni nuovo malware senza limitarsi al rilevamento basato sui profili e sui comportamenti” .

In base a quanto comunicato, Quorum è in grado di identificare un nuovo malware basandosi sull'unicità di un file e dei suoi attributi (età, fonte del download, firma digitale, incidenza). Questi attributi vengono poi combinati utilizzando algoritmi complessi per definirne la reputazione. Non appena il file viene fatto circolare su Internet e gli attributi cambiano, Quorum aggiorna la reputazione del file.

Questa operazione è particolarmente importante quando un file è nuovo e rappresenta potenzialmente una minaccia che le difese tradizionali spesso non sono in grado di rilevare. In altre parole, la pericolosità viene misurata (anche) dalla “reputazione” del codice maligno.

Oltre che per una nuova modalità di gestione della sicurezza - continua Mallon - Norton 2010 si caratterizza per le migliorate prestazioni”. Secondo i dati forniti,  Norton Internet Security 2010 si installa in circa 1 minuto, utilizza poco più di 10 MB di memoria e fa la scansione di un hard disk in poco più di 60 secondi. Degna di nota è poi la funzione System Insight, che fornisce una panoramica degli eventi recenti avvenuti sul computer, con le informazioni necessarie per ricercare e analizzare i relativi problemi.

Norton Internet Security 2010 ha un prezzo consigliato al pubblico di 69,90 euro (licenza valida per tre PC, e con abbonamento all'assistenza per un anno). Il prezzo al pubblico consigliato di Norton AntiVirus 2010 è invece 49,90 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome