Ibm sta con il retail

Pronta una soluzione “totale” per ottimizzare, con i blade, il mercato della distribuzione organizzata.

In una previsione rilasciata lo scorso mese di settembre, Gartner ha detto che che la spesa It globale del settore Retail passerà da 117,8 miliardi di dollari a 139,4 miliardi nel 2009, con un tasso di crescita annuale composto del 3,4%.


Si tratta di una crescita degli investimenti dovuta all'esigenza degli operatori del settore di differenziarsi, proponendo ai clienti servizi sempre più mirati, basati su carte d'acquisto personalizzate, chioschi interattivi, dispositivi wireless e display multimediali. Tutte tecnologie, queste, che possono essere gestite in remoto da data center centrali.


Allo scopo, Ibm ha annunciato nuove soluzioni basate sulla piattaforma BladeCenter per le aziende del Retail che vogliono gestire diversamente i negozi in remoto. Si tratta di Systems Solutions for Retail Store, un insieme solutivo che punta a ottimizzare l'infrastruttura tecnologica consolidando tutti i server, lo storage, i collegamenti di rete e le applicazioni del punto vendita in un unico pacchetto fisico, con un'infrastruttura di gestione comune.


Le nuove soluzioni per il Retail sono costruite su sistemi BladeCenter con server a due e a quattro vie basati su processori Intel e con server a due vie basati su processori Power e Amd e comprendono software, funzionalità di networking e sicurezza, consentendo agli amministratori di monitorare le attività operative e installare, partendo da un centro, il software nelle sedi dei punti vendita.


La soluzione può essere integrata con lo Store Integration Framework (Sif), una struttura software “cross-enterprise” basata su middleware che supporta diverse infrastrutture fisiche e che consente la gestione di tutto l'ambiente del punto vendita in remoto da un data center centrale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here