Ibm prepara il suo Power5 per Unix e Linux

L’azienda di Armonk sta mettendo a punto la gamma di server basati sulla prossima generazione dell’architettura del microprocessore Risc.

30 Giugno 2003 Conto alla rovescia, in casa Ibm, per il lancio dei server Squadron basati su Power5, prossima generazione dell'architettura dei microprocessori Risc che, secondo Big Blue, sarebbe in grado di implementare di quattro volte le prestazioni di sistema degli attuali server basati su Power4.

I server basati su Power5 sono in fase di verifica presso i laboratori di Poughkeepsie, New York; la loro distribuzione, integrati all'interno degli eServer Ibm pSeries e iSeries e dello Storage Server TotalStorage Enterprise, dovrebbe iniziare nei primi mesi del 2004. Ibm ha inoltre comunicato che i server pSeries Power5-base saranno disponibili con Aix o Linux, dunque indipendentemente dagli esiti dello Sco-affaire. L'ex gruppo Caldera sta infatti procedendo nella sua battaglia legale da 3 miliardi di dollari contro Big Blue, lamentando la violazione di segreti commerciali di Sco relativi a Unix, che la stessa Ibm avrebbe utilizzato al fine di migliorare la propria versione di Linux.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome