Ibm apre le porte del messaging al VoIp

Con il rilascio delle Api per integrare Lotus Sametime con la telefonia su Ip, Big Blue sceglie la via dell’integrazione delle funzioni di comunicazione dei client.

Da uno studio recente di Osterman Research si evince che attualmente il Voice over Ip è utilizzato dal 10% degli impiegati delle aziende americane, ma anche che per il 2007 ci si attende che la percentuale salga a circa la metà: 45%. Lo stesso studio dice che buona parte delle aziende utenti intende integrare le strutture VoIp con quelle di Instant messaging.


Un po' come propone Microsoft, con il Live Communication Server, di cui Communicator (alias Instanbul) rappresenta il punto di contatto.


Ma un po', anche, come si appresta a proporre Ibm, che mette un passo dentro il campo dell'integrazione VoIp-Im con l'annuncio del rilascio delle Api per collegare l'applicazione enterprise di Instant messaging, Lotus Sametime (conosciuta formalmente come Lotus Instant Messaging and Web Conferencing) a implementazioni VoIp e con le tradizionali strutture di telefonia, comprese quelle mobili.


Attualmente queste Api sono utilizzate da una ristretta cerchia di partner, che lavorano sulle prime applicazioni vocali per Sametime.


Ibm, però, punta a una popolarizzazione dello strumento e dell'integrazione con il VoIp e vuole che sia esogena. Ergo è pronta al rilascio delle Api, che avverrà a metà dell'anno.


Il potenziale bacino di accoglienza dei tool di personalizzazione è vasto. Si va dagli Isv ai fornitori di strumenti e servizi di telefonia, dai vendor di networking ai carrier, sia wireless, sia tradizionali, e non sono esclusi nemmeno i dipartimenti It di aziende che utilizzano Sametime.


A tal proposito, si conta che la piattaforma di Im di Big Blue abbia un numero di client oscillanti fra 11 e 12 milioni, con altri circa 15 milioni di utenti abilitati a fruire delle funzioni.


In tal senso, è evidente come Ibm intenda istituire un volano fra la base installata e le potenzialità esplosive del VoIp.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here