Ibm a tutela dei dati delle medie imprese

Varato un portafoglio di offerte per utilizzare al meglio le infrastrutture integrate.

Ibm ha perfezionato un'offerta tesa ad aiutare le medie imprese a creare infrastrutture dinamiche, a realizzare progetti di business intelligence e a ridurre i consumi energetici.

Le leve sono la Comprehensive Data Protection Solution e i nuovi sistemi BladeCenter Express.

La Comprehensive Data Protection Solution punta a mantenere attive le applicazioni critiche anche durante i backup ed è capace di praticare il ripristino immediato a seguito di perdite dati.
I componenti della soluzione comprendono il software Tivoli Storage Manager FastBack, i sistemi storage a disco delle serie Ds3000 Express/Ds4000 Express/Ds5000, i server System x 3550 e sono supportati dai servizi e dalle varie dalle opzioni di finanziamento di Ibm.

Si tratta, insomma di una soluzione per gestire il rischio, fornire il ripristino completo in caso di file compromessi, aumentare la produttività eliminando i tempi di fermo durante il ripristino, ridurre le esigenze di storage e aumentare la flessibilità nella gestione dei dati.

I BladeCenter Js23 e Js43 Express hanno ora una maggiore scalabilità e prestazioni superiori, in virtù dell'utilizzo della tecnologia del processore Power6, oltre alla capacità di operare contemporaneamente con i sistemi operativi Aix, Ibm i, e Linux.

Per massimizzare gli investimenti in tecnologie di storage, poi, secondo Ibm le medie imprese necessitano di soluzioni per la migrazione che aiutino a limitare il rischio di corruzione o perdita dei dati. I Migration Services per sistemi aperti, collegati ai sistemi disco System Storage, allora, sono in grado di pianificare e gestire un processo di migrazione non intrusivo, riducendo la necessità di risorse interne e competenza nelle attività di project management.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here