Ibm: 2 miliardi su SoftLayer

Una operazione che porterebbe alla costituzione di una nuova divisione Cloud, dedicata all’erogazione di servizi. Obiettivo: 7 miliardi di dollari entro il 2015.

Con un investimento stimato superior ai 2 miliardi di dollari, ma non confermato da nessuna della due parti in causa, Ibm ha reso noto nella giornata di ieri di aver raggiunto un accordo definitivo per acquisire SoftLayer Technologies, società specializzata in servizi di hosting e servizi gestiti.

L'operazione si inserisce nel quadro del potenziamento delle attività di Ibm in ambito cloud per il mondo Enterprise: obiettivo è dar vita a una nuova divisione con un focus specifico prorpio sui servizi cloud.

SoftLayer eroga servizi di webhosting, è attiva dal 2005 conta qualcosa come 25.000 aziende clienti, soprattutto nella fascia Pmi.
L'integrazione nel perimetro di Ibm dovrebbe consentire a Big Blue di raggiungere l'obiettivo di generare 7 miliardi di dollari dai servizi cloud entro il 2015.
L'operazione potrebbe chiudersi entro il terzo trimestre dell'anno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here