I tape Dlt di Quantum camminano (anche) da soli

Finita l’esclusiva di distribuzione con Tandberg, Quantum lancia il proprio marchio investendo sul canale soprattutto in Italia

Aprile 2004, «Tandberg è ancora un nostro partner di eccellenza,
ma non è più esclusivo per i tape Dlt»
. Con questa
affermazione Mathias Grobet, responsabile Quantum per il Sud
Europa, chiarisce il nuovo corso del produttore di storage e le novità
sui rapporti con la casa norvegese. Finisce così lo stretto rapporto,
iniziato nel 2001, secondo il quale solo Tandberg commercializzava i tape Dlt
in Europa e in Oriente, e utilizzava una fabbrica europea di Quantum. L'azienda
americana, forte dell'ottimo stato finanziario, vuole impegnarsi a diffondere
il brand in Europa e la prima mossa è l'introduzione sul mercato
dei tape drive Dlt con il proprio marchio. E su questa strada Quantum non vede
ostacoli: «Non crediamo che ci sarà alcun problema di sovrapposizione
del canale»
afferma Grobet. In ogni caso, gli accordi con Dell, Emc2,
Ibm, Hp e Sun (e Tandberg) continuano a valere e non c'è motivo
di credere che l'azienda americana voglia ridurre la sua quota di fatturato
Oem. Alla famiglia di tape drive professionali Sdlt e dei Dlt di fascia più
bassa si è aggiunto da poco il Sdlt 600 da 600 Gb che risulta, secondo
la stessa Quantum, il più veloce super drive in circolazione con 72Mb/sec
compressi. «Con l'introduzione dei Quantum Dlt - prosegue
Grobet - potremmo offrire al mercato una linea completa di prodotti da veicolare
attraverso il nostro canale tradizionale che intendiamo incrementare»
.
Quantum recepisce la crescita del 16% del settore in Emea prevista da Gartner
e conta di aggiungere qualche nome alla rete di distribuzione italiana e al
gruppo di Var. Per ora non si parla di filiale italiana, al limite Quantum penserà
a una agenzia. La campagna di reclutamento è già in atto e sfrutta
il programma consolidato Quantum Alliance. «Il canale ci ha chiesto
di potersi interfacciare direttamente con noi
- afferma ancora il manager
- e ha bisogno di un'offerta ampia. Ora, rispetto a due anni fa, abbiamo
un portafoglio completo da proporre ai gruppi di lavoro, i dipartimenti e i
data center»
. Alla famiglia di prodotti si accosta la piattaforma
di diagnostica DltSage, già distribuita in Oem, che permette la gestione
di drive e di cartucce determinandone lo stato di salute, isolando i guasti
e inviando alert. Altre caratteristiche sempre ben accette dal mercato sono
la scalabilità di tutta l'offerta e la compatibilità verso
il basso.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here