I tagli dell’Authority pesano sul trimestre di Vodafone

Una trimestrale condizionata dalla riduzione delle tariffe di terminazione imposta dall’Autorità per le Telecomunicazioni.

Vodafone ha presentato i risultati della trimestrale chiusa lo scorso 31
dicembre.
Alla fine dello scorso anno, Vodafone Italia ha raggiunto i
23.688.000 clienti (in crescita di 421.000 unità rispetto al 30 settembre),
registrando nel trimestre una ulteriore crescita nelle nuove
attivazioni,.
Sempre nel periodo in esame, i ricavi da Servizi Dati e
Multimediali sono cresciuti complessivamente del 16,1%, con un'incidenza sui
ricavi da servizi nel trimestre pari al 17,4 %; i ricavi da messaggistica sono
cresciuti del 12,8% e i ricavi dati, esclusa la messaggistica, sono cresciuti di
oltre il 40%, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.
Buona la
vendita di telefoni e connect card Umts, che hanno raggiunto quota 2.234.000 a
fine dicembre (in crescita del 64% rispetto al 30 settembre).
In calo
invece l'Arpu, che tocca i 27,7 euro, in calo del 3% al loro della riduzione
delle tariffe di terminazione imposta dall'Authority.
Un impatto che secondo
l'amministratore delegato della società ha pesato notevolmente sui risultati
della trimestrale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here