I server Unisys supportano le partizioni Gsx

Il costruttore integra e supporta la lsoluzione di partizionamento logico Gsx Server, prodotta da VmWare, per migliorare le possibilità d’uso dei propri server Es7000.

4 febbraio 2003 Come altri fornitori di server di fascia elevata, Unisys ha cercato di posizionare la linea Es7000 su base Intel nel segmento dei server di consolidamento. La granularità del partizionamento hardware di questi sistemi, tuttavia, è limitata al livello delle schede a quattro vie. Questo significa che sugli Es7000 a 16 o 32 processori potevano essere configurati solo quattro o otto server virtuali. Visto che un singolo server Intel a quattro vie costerebbe molto meno di una “fetta” a quattro vie a bordo di un server Unisys, quest'ultima sentiva la necessità di disporre di una tecnologia di virtualizzazione o di partizionamento logico dei suoi server più potenti. Un effetto collaterale di una tecnologia del genere, sarebbe inoltre la possibilità di utilizzare gli Es7000 con una varietà di sistemi operativi. Ecco perché Unisys ha appena dichiarato che rivenderà e supporterà a partire da adesso la soluzione di partizionamento logico Gsx Server, prodotta da VmWare.

Gsk Server crea nell'ambito del sistema operativo fisicamente eseguito da una macchina host un numero a piacere di server virtuali che possono montare Windows, Linux e, con l'ultima versione annunciata da pochi giorni, anche NetWare. Unisys venderà il prodotto e l'assistenza tecnica di primo e secondo livello, pur concentrandosi sull'uso di Windows sulle macchine virtuali create da Gsx (che resta comunque aperto anche all'alternativo Linux su Es7000). Le edizioni supportate sono Linux 2.2.e 2.4, Red Hat, TurboLinux, SuSe e Mandrake. Di Microsoft Gsk supporta Nt, 2000 il prossimo Server 2003, mentre le versioni di NetWare coperte sono la 4.2, la 5.1 e la 6.0. Il supporto di Sco UnixWare 4.0 non è ancora previsto ma non dovrebbe essere difficile aggiungerlo per VMware. UnixWare veniva del resto supportato sulle partizioni hardware dei sistemi Unisys.

Secondo i responsabili marketing di Unisys, la scelta non è caduta sul prodotto di fascia più alta, Esx, perché la focalizzazione di Gsx sull'ambiente Windows come “scatola” in cui configurare più server indipendenti, era più adatta agli scopi della linea Es7000. Con Gsx è possibile configurare fino a 64 server Windows su un unico server.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here