I blade di Bull alla seconda generazione

Rilasciati i NovaScale 2021, con Xeon estesi a 64 bit e sistema di gestione opensource “made in France”.

Bull ha rilasciato i server NovaScale 2021, seconda generazione della propria linea di blade.


Basati su processori Intel Xeon a 64 bit, i server della casa francese puntano a semplificare il deployment di applicazioni complesse come Oracle o Sap.


I NovaScale sono basati su building-block standard e su un unico modello di chassis e vengono forniti con gli strumenti di gestione NovaScale Master, una suite progettata e sviluppata dalla stessa Bull, basata su componenti open source, interoperabile con altre piattaforme di gestione e completata da strumenti per il controllo delle attività di deployment, provisioning e inventory.


Il modello 2021 è dotato di due Cpu Xeon estesi a 64 bit con una frequenza fino a 3.6GHz, cache L2 di 1Mb, un Fsb a 800 MHz e dischi Scsi.


Lo chassis per i NovaScale è di form factor 7U e può contenere fino a 14 blade a due vie.


I blade di Bull possono essere equipaggiati con capacità di storage fino a 746 Gb e capacità I/o estese per la connettività Lan e San e supportano Windows Server 2003, Red Hat Linux e Novell Linux.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here