Hpc, Fujitsu completa lo stack su x86

Lo fa grazie all’acquisizione della tedesca Ict. La base d’offerta è data dai server Primergy.

Fujitsu ha annunciato l'ampliamento della propria offerta di servizi di consulenza e integrazione rivolti al settore dell'High Performance Computing. Lo ha fatto a seguito dell'acquisizione di Ict, (Information Communications Technology), società di Aquisgrana specializzata nelle attività di consulenza e integrazione Hpc.

L'acquisizione, effettiva dallo scorso primo aprile, contribuisce ad accelerare il processo di espansione della società nel segmento dei sistemi e soluzioni per la progettazione e la ricerca.

Con l’acquisizione Fujitsu ora ha uno stack Hpc completo basato su server x86 Primergy comprendente server rack e blade, reti InfiniBand.

L’offerta ora beneficia di competenze dedicate sul fronte del benchmarking, della certificazione e dell'integrazione.

Le proposte Hpc che Fujitsu riserva al mercato europeo derivano da più di tre decenni di esperienza nel settore. Oltre agli utilizzi in ambiti Cae (Computer-Aided Engineering), Fujitsu supporta applicazioni a forte richiesta di calcolo: biometria, modelli di rischio finanziario e creazione di contenuti digitali, soprattutto grafica 3D.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here