Hp taglia ancora

A causa della persistente crisi di mercato, il numero di licenziamenti annunciati nel piano di riorganizzazione dopo il merger con Compaq sale da 15mila a 16.800.

27 settembre 2002 A un
anno abbondante da quella che è stata definita la fusione del secolo, Hp annuncia
nuovi licenziamenti. 1.800 per la precisione. E fin qui nulla di nuovo, visto
e considerato il piano di ristrutturazione in atto ormai da mesi per rendere
la struttura societaria più snella e priva di ridondanze nelle posizioni ricoperte
dai rispettivi staff. Se non fosse che i tagli annunciati vanno ad aggiungersi
ai 15mila precedentemente stimati e da portare a termine entro l'esercizio
fiscale 2003, di cui 10mila entro il prossimo 31 ottobre. Tra le cause
principali addotte dalla società, il persistere di una crisi di mercato che
la maggior parte degli economisti asseriva fosse prossima al termine.


CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here