Hp-Compaq: Capellas rassicura il canale

Continueremo a supportarvi anche in futuro, dice il ceo della società. Ma qualcuno si è già preso la certificazione Hp

Visto i precedenti con i risultati delle elezioni negli Stati Uniti bisogna andare cauti. Ma se stiamo alle dichiarazioni di Carly Fiorina e al parere degli azionisti di Compaq che avrebbero dato l'ok all'acquisizione a larga maggioranza, l'operazione sembra ormai andata in porto. Rassicurati gli azionisti Michael Capellas ha comunque pensato di confortare il canale della società attraverso una lettera inviata a tutti i solution provider di Compaq nella quale garantisce continuità nel supporto e nei rapporti con i partner.
La lettera contiene dichiarazioni di stima per il lavoro finora svolto dai partner e qualche promessa rispetto al supporto che continuerà a essere fornito a canale e clienti.
Qualche partner di Compaq ha comunque messo le mani avanti e, come riporta crn.com, si è già mosso per ottenere una certificazione di Hewlett Packard. Generalmente favorevoli alla fusione, i solution provider intervistati dal sito americano chiedevano però di avere in fretta qualche notizia sul merger fra i due canali. Tanto per non sbagliare il presdiente di una società texana, sequel data ha spiegato che avrebbe comunque chiesto una certificazione Hp anche senza fusione e il presidente di uno dei maggiori solution provider della West Coast ha dichiarato di averla già ottenuta e che presto avrebbe iniziato a vendere prodotti Hp. Anche in caso di sconfitta di Carly Fiorina.
"La fusione bisogna farla e anche in fretta - spiega Don Richie, presidente di Sequel Data - l'attesa ci sta uccidendo". I clienti, prosegue sono fermi perché non sanno cosa comprare e poi Ibm e Sun sembrano un po' troppo allegre. Gatta ci cova.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here