Home Digitale Google, gli strumenti digitali per far crescere le Pmi europee

Google, gli strumenti digitali per far crescere le Pmi europee

L’impatto economico della pandemia si fa sentire in tutto il mondo economico, poiché imprenditori, leader aziendali e governi lavorano per proteggere i posti di lavoro e accelerare il ritorno alla prosperità a lungo termine, e secondo Google è chiaro che gli strumenti e le competenze digitali saranno più importanti che mai.

Ecco perché Google sta investendo in nuovi strumenti e formazione per garantire che tutte le aziende possano creare resilienza e recuperare rapidamente.

Un nuovo rapporto pubblicato oggi dal Connected Commerce Council, finanziato da Google, mostra come una “rete di sicurezza digitale” possa fungere da sistema di supporto per le piccole imprese.
Il sondaggio condotto su oltre 5.000 Pmi in tutta Europa ha rilevato che le aziende che hanno utilizzato strumenti digitali per cambiare rapidamente il modo in cui trovano clienti, vendono prodotti e operano hanno registrato vendite migliori dell’80% durante la pandemia rispetto a quelle che non lo hanno fatto e hanno assunto tre volte più persone. E senza questi strumenti, molti sarebbero falliti.

Il digitale favorisce l’occupazione e le vendite per le piccole imprese

Sebbene quasi tutte (l’80%) le piccole imprese europee abbiano aumentato il proprio uso di strumenti digitali durante la pandemia, il rapporto ha identificato tre diversi tipi di piccole imprese in base alla loro adozione di strumenti digitali e in che modo ciò influisce sulla loro attività.google

Le piccole imprese digitalmente avanzate (42% delle piccole imprese in Europa) utilizzano più di 10 strumenti digitali e danno priorità alla loro importanza, portando a migliori risultati di business come maggiori entrate e posti di lavoro.

Le piccole imprese in evoluzione digitale (40%) consideravano gli strumenti di supporto o essenziali per la loro attività, ma stavano implementando una media di sei.

Le piccole imprese digitalmente incerte (18%) utilizzano meno strumenti digitali e non danno priorità alla loro importanza, portando a risultati di business peggiori.

Esiste un chiaro potenziale inutilizzato per le imprese europee di beneficiare degli strumenti digitali.
Dalla consulenza con le piccole imprese, i ricercatori di Google hanno identificato una serie di strumenti digitali – ecommerce, analisi dei dati e gestione dei talenti, servizi cloud e strumenti di collaborazione – che creavano significativi vantaggi in termini di entrate per le piccole imprese se venivano utilizzati prima della pandemia . Ciò ha infine dimostrato che non solo il digitale genera entrate e posti di lavoro per queste imprese, ma anche che l’Europa sta perdendo una crescita significativa non sfruttata da parte di imprese che non sono ancora convinte dell’utilità degli strumenti digitali.

google

L’impatto sulle piccole imprese della pandemia è stato e continua ad essere estremo, con il 90% che ha dichiarato di essere stato influenzato negativamente e il 44% ha dovuto adeguare i propri modelli di business. E alcuni settori e gruppi hanno dovuto affrontare sfide maggiori rispetto ad altri, in particolare titolari di aziende di sesso femminile, anziani e operatori individuali.

È chiaro da questa ricerca che c’è un’opportunità per promuovere posti di lavoro e entrate per le piccole imprese europee. Tuttavia, la ricerca mostra che i governi e le aziende devono ridurre il divario tra il digitale avanzato e l’incerto, in particolare per i gruppi sottorappresentati.
Poiché le nuove abitudini digitali come lo shopping online e il lavoro a distanza sono destinate a rimanere anche dopo la pandemia, la ricerca evidenzia anche il rischio che alcune piccole imprese restino ulteriormente indietro rispetto ai concorrenti se non aumentano l’uso degli strumenti digitali. Gli ostacoli che queste imprese devono affrontare includono l’incertezza del ritorno sull’investimento e anche la mancanza di competenze e conoscenze sugli strumenti digitali.

Questo è il motivo per cui le nuove competenze sono una parte così importante degli sforzi di ripresa economica in tutta Europa. È anche il motivo per cui Google si impegna a investire in ricerche come questa per informare e sfruttare gli strumenti e la formazione che già offriamo.
Google si unisce a responsabili politici, agenzie pubbliche, partner di formazione e altri per sviluppare prodotti e partnership per aiutare ad affrontare queste barriere, per mettere in contatto artigiani e commercianti con esperti digitali per corsi di supporto remoto e fornire consigli personalizzati sui prodotti per i proprietari di piccole imprese sull’hub Google for Small Business .

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php