Home Aziende Google Google porta l'intelligenza artificiale in Workspace con Duet AI

Google porta l’intelligenza artificiale in Workspace con Duet AI

In occasione di Google Cloud Next ’23, la società americana ha annunciato che Duet AI per Google Workspace, che era stato presentato a maggio con una waitlist, è ora ufficialmente disponibile ed è possibile iniziare a testarlo subito con una prova gratuita.

Con oltre 3 miliardi di utenti e più di 10 milioni di clienti abbonati che si affidano ogni giorno ad esso per portare a termine le loro attività, Google Workspace è lo strumento di produttività più popolare al mondo, afferma Google.

Con l’introduzione di Duet AI, Google ha aggiunto l’intelligenza artificiale come supporto collaborativo in tempo reale. Dal suo lancio, migliaia di aziende e oltre un milione di tester fidati hanno utilizzato Duet AI come un potente supporto collaborativo in grado di agire da coach, fonte di ispirazione e incentivo alla produttività, il tutto garantendo a ogni utente e organizzazione il controllo dei propri dati, sottolinea Google.

La prossima ondata di innovazione in Workspace con l’intelligenza artificiale

A volte sembra che non ci siano abbastanza ore in una giornata: con così tante e-mail, riunioni e innumerevoli attività da seguire, il lavoro può sembrare un’impresa ardua. E se ci fosse un supporto collaborativo intelligente in grado di ridurre drasticamente questo carico in tempo reale? Con Duet AI, sarà possibile concentrarsi su ciò che conta davvero, mentre Duet AI si occuperà del resto.

Per molti le giornate sono piene di riunioni e può essere estenuante partecipare a tutte o, peggio, cercare di recuperare quelle che si perdono. E se Duet AI potesse rendere i meeting meno faticosi e più gratificanti?

Duet AI per Google Workspace 3

L’aspetto più importante di ogni riunione risiede nell’essere visti, ascoltati e capiti chiaramente, ma a volte si frappongono degli ostacoli, come la qualità della telecamera e dell’audio, una connessione Internet lenta o le barriere linguistiche. Google Cloud ha inserito Duet AI in Google Meet per aiutare gli utenti a dare il meglio di sé con studio look, studio lighting e studio sound. E poiché a volte è difficile per i partecipanti da remoto vedere tutti i presenti all’interno di una sala conferenze, dove i loro colleghi appaiono lontani o sfocati, l’azienda sta introducendo i riquadri dinamici e il rilevamento dei volti per abbinare i partecipanti in una sala riunioni a una riquadro video con il loro nome. Sta anche lanciando le didascalie tradotte automaticamente per 18 lingue: Meet rileverà automaticamente quando viene parlata un’altra lingua e mostrerà sullo schermo la traduzione in tempo reale.

E per migliorare il coinvolgimento durante le riunioni, sta eliminando l’onere di prendere appunti e inviare riassunti. Duet AI può acquisire appunti, indicazioni e frammenti di video in tempo reale con la nuova funzione “prendi appunti per me” e inviare un riepilogo ai partecipanti dopo la riunione. Può anche aiutare i ritardatari ad aggiornarsi con il “riepilogo fino a ora“, che fornisce una rapida istantanea di tutto ciò che si sono persi. E in caso non si riesca a partecipare alla riunione e si abbiano dei suggerimenti da condividere? Con “partecipa per me“, Duet AI potrà partecipare alla riunione per conto dell’utente, trasmettendo il suo messaggio e assicurandogli di ricevere il riepilogo.

Con Duet AI, rimanere connessi è ancora più facile

Non tutte le conversazioni richiedono una riunione e a volte la collaborazione avviene in movimento. Si potrebbe aver bisogno di una chat veloce per connettersi con il proprio team o per risolvere un problema. Google Chat ora rende tutto molto più semplice grazie a un’interfaccia utente rinnovata, a nuove scorciatoie e a una ricerca migliorata che consentono di tenere sotto controllo le conversazioni. È inoltre possibile chattare direttamente con Duet AI per porre domande sui contenuti, ottenere un riepilogo dei documenti condivisi in uno spazio e recuperare le conversazioni perse.

Duet AI per Google Workspace

Quando si ha bisogno di parlare in tempo reale, si può passare ai meeting vocali in un istante con le riunioni rapide in Chat, direttamente dallo spazio in cui si sta già collaborando. Le riunioni rapide sono riunioni audio estemporanee, basate su Meet, che aiutano i team distribuiti a riunirsi in tempo reale senza dover partecipare a una riunione programmata separata. Google sta inoltre rendendo più facile la creazione di community più grandi attraverso Chat, con il supporto fino a 500.000 partecipanti. E per quelle volte in cui è necessario rispondere a un’e-mail tempestiva, ma si è in viaggio o si è concentrati su una priorità assoluta, sta migliorando la risposta smart in Gmail con Duet AI, che consente di redigere risposte personalizzate più lunghe, in un solo tocco.

Come Google protegge i dati dei clienti Workspace nell’era dell’AI generativa

In Workspace, la privacy e la sicurezza degli utenti sono sempre state al centro, afferma Google Cloud. Con Duet AI, l’azienda si impegna a continuare a mantenere questa promessa e assicura gli utenti che le loro interazioni con Duet AI sono completamente private. Nessun altro utente vedrà i dati e Google non li utilizzerà per addestrare i suoi modelli senza permesso. In aggiunta a questi impegni fondamentali, l’azienda ha recentemente annunciato nuove funzionalità per aiutare a prevenire le minacce informatiche, garantire un lavoro più sicuro con controlli zero trust integrati e supportare meglio le esigenze di sovranità digitale e compliance dei clienti.

Le organizzazioni collaborano e lavorano già in Workspace e vogliono che anche le loro app di terze parti preferite funzionino in Workspace per poter fare di più in un unico luogo. Workspace è sempre stato un ecosistema aperto e Google continua a impegnarsi per la sua crescita attraverso partnership con fornitori di tecnologia affidabili. E questo include partner che stanno innovando con l’AI generativa.

Con Duet AI, Google vuole aiutare le persone a dedicarsi alle parti migliori del loro lavoro, quelle che si basano sulla creatività, l’ingegno e la competenza umana. E poiché Duet AI funziona insieme agli strumenti già in uso, è facile iniziare, anche se si utilizza un’altra soluzione di produttività. È possibile sperimentare oggi stesso questo nuovo modo di lavorare con una prova gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php