Home Digitale Google Meet, come verificare la qualità video e audio prima di una...

Google Meet, come verificare la qualità video e audio prima di una chiamata

Dopo un primo mese dell’anno ricco di aggiornamenti per Google Workspace, anche febbraio parte a pieno ritmo: in particolare è Google Meet a ricevere un update che rende possibile avere una rapida anteprima di come si apparirà agli altri partecipanti, prima di entrare in una videochiamata o riunione video.

Gli utenti di Google Meet potranno usare questa nuova funzionalità per avere una conferma che le periferiche siano correttamente configurate e connesse, per controllare che la connettività di rete sia buona e per capire l’impatto della cancellazione del rumore sul proprio segnale audio (se questa funzione è disponibile per il proprio account).

Quando viene rilevato un intoppo, Google Meet mostra un avviso e dei suggerimenti per la risoluzione di problemi più comuni, come ad esempio quello di concedere al browser il permesso di utilizzare il microfono o la fotocamera.

Google Meet

Con questa nuova funzione gli utenti di Google Meet avranno la possibilità di entrare nelle riunioni sicuri che la tecnologia funzioni e di apparire agli altri con una qualità video che li soddisfi.

La funzione di preview consente di intercettare, prima di entrare in un meeting video, problemi come un microfono involontariamente silenziato, un monitor secondario con un collegamento mancante per le cuffie o l’altoparlante, altri problemi audio quali la scarsa qualità del suono, il livello troppo alto o il microfono che amplifica i rumori di fondo.

Inoltre, rende possibile effettuare regolazioni all’illuminazione e al posizionamento, aiutando l’utente a evitare una immagine video troppo scura o sgranata.

Come di consueto per questo tipo di aggiornamenti, il roll-out è graduale e può prendere fino a un paio di settimane.

Questa nuova funzione è disponibile per i clienti di Google Workspace Essentials, Business Starter, Business Standard, Business Plus, Enterprise Essentials, Enterprise Standard ed Enterprise Plus, così come di G Suite Basic, Business, Education, Enterprise for Education e Nonprofit.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php