Home Cloud Storage cloud, Google Drive diventa Google One

Storage cloud, Google Drive diventa Google One

È in arrivo Google One, il nuovo servizio di cloud storage di Google. Nei prossimi mesi verranno aggiornati a Google One tutti i piani consumer di storage Google Drive a pagamento. Questa transizione non coinvolgerà invece gli utenti G Suite business.

Google One non porta solo una ridefinizione del nome del servizio. Anche i piani offerti vengono rimodulati nella capacità di storage e nei prezzi. Con alcune novità che vanno a tutto vantaggio degli utenti.

Google One, tutto lo spazio che serve

I nuovi piani di storage online di Google One variano dai 100 GB ai 30 TB di spazio d’archiviazione. I costi mensili variano da 1,99 dollari per 100 GB a 2,99 dollari per 200 GB e 9,99 dollari per 2 TB. L’azienda indica al momento i prezzi solo in dollari. I prezzi resteranno invariati, informa Big G, per i piani superiori a 2 TB. Per i piani Google Drive già esistenti da 1 TB  è previsto l’upgrade a 2 TB senza costi aggiuntivi.

Google One offre spazio d’archiviazione cloud aggiuntivo per quando quello gratuito non basta più. È utilizzabile in maniera integrata con numerosi prodotti Google.

Introduce anche una nuova, utile opzione: la possibilità di condividere il piano di storage in famiglia.

È infatti possibile aggiungere fino a cinque componenti della famiglia nel proprio piano. In tal modo si riesce a semplificare la gestione e la fatturazione dei piani d’archiviazione all’interno di una famiglia. Ciascun membro della famiglia riceve un proprio spazio storage privato.

L’upgrade da Google Drive avverrà progressivamente, a partire dagli Stati Uniti. Man mano l’offerta sarà estesa a livello globale.

Google One dovrebbe arrivare entro l’anno anche a tutti gli altri utenti. La variazione dei piani non comporterà, assicura Google, cambiamenti nel modo di funzionamento.

Maggiori informazioni, e possibilità di ricevere una notifica alla disponibilità, sono disponibili sulla pagina del servizio.

1 COMMENTO

  1. Non capisco che senso abbia pagare 2TB 9,99 e 10TB 99,99.
    Io ho un account da 10Tb + 1da 2TB, col nuovo piano tariffario mi conviene prendere 6 soluzioni da 2 TB, visto che comunque non esistono soluzioni intermedie tra 2TB e 10TB che soddisfino le mie esgenze attuali e quindi devo splittare su piu account man mano che crescono le mie esigenze. Gradita sarebbe una soluzione progressiva di un tera aggiuntivo, magari con un prezzo progressivamente decrescente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php