Home Cloud Google Cloud SQL per SQL Server supporta Windows Authentication

Google Cloud SQL per SQL Server supporta Windows Authentication

Google Cloud ha annunciato di aver introdotto il supporto per Windows Authentication su Cloud SQL per SQL Server.

Cloud SQL, lo ricordiamo, è il servizio completamente gestito di Google Cloud per i database relazionali MySQL, PostgreSQL e, appunto, SQL Server.

La novità riguarda quest’ultimo ed è relativa al lancio, da parte della società di Mountain View, di un’integrazione senza soluzione di continuità con il Managed Service for Microsoft Active Directory (AD) di Google Cloud, ora in anteprima pubblica.

Managed Service for Microsoft Active Directory (AD) è il servizio protetto e a disponibilità elevata di Google Cloud progettato per eseguire controller di dominio Microsoft AD effettivi e per gestire autenticazione e autorizzazioni dei carichi di lavoro dipendenti da Active Directory.

La nuova funzionalità, ha spiegato Google, rappresenta un requisito fondamentale per semplificare la gestione delle identità e la migrazione dei carichi di lavoro SQL Server esistenti che si basano su AD per il controllo degli accessi.

Questo rilascio è l’ultimo di una lunga serie di implementazioni, da parte di Google Cloud, dedicate ai clienti aziendali e sviluppate per supportare i carichi di lavoro Microsoft e .NET delle organizzazioni: l’integrazione tra i due servizi rende ora più semplice impostare un ambiente compatibile per i database business-critical.

Lanciato l’anno scorso, dopo una fase beta preliminare, Cloud SQL per SQL Server fornisce una soluzione di database gestita che, secondo Google, riduce gli sforzi e i rischi operativi per i clienti, pur mantenendo la compatibilità e fornendo una piattaforma flessibile e ad alte prestazioni.

Google Cloud

L’integrazione di AD, ha sottolineato ora Google Cloud, completa questi vantaggi assicurando sicurezza e conformità continue per i carichi di lavoro dell’organizzazione.

Per i clienti che utilizzano AD on-premise, è inoltre possibile impostare facilmente Managed Service for Microsoft Active Directory in una trust relationship con l’implementazione AD esistente. Questo permetterà all’azienda di continuare a utilizzare le identità esistenti per Cloud SQL per SQL Server, nonché qualsiasi carico di lavoro che potrebbe non essere ancora migrato nel cloud.

Google Cloud ha anche pubblicato la documentazione su come integrare e usare Cloud SQL per SQL Server con Managed Service for Microsoft Active Directory.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php