Gogle Cloud Anthos

Anthos è la piattaforma aperta e moderna, ibrida e multi-cloud di Google Cloud, che le organizzazioni possono utilizzare per modernizzare le applicazioni e aumentare, di conseguenza, l'agilità e l'efficienza del business dell’azienda.

Google Cloud ha di recente evidenziato che, mentre alcune aziende desiderano eseguire Anthos sulla infrastruttura virtualizzata esistente, altre preferiscono eliminare la dipendenza da un livello hypervisor, per modernizzare le applicazioni riducendo i costi.

In risposta a questa esigenza, Google Cloud ha annunciato che una nuova opzione per eseguire Anthos su bare metal sarà disponibile entro la fine dell’anno, per consentire alle aziende di poter implementare questo approccio, se lo vogliono.

Anthos su bare metal è un'opzione di deployment che permette di eseguire Anthos su server fisici, su un sistema operativo fornito dal cliente, senza un layer hypervisor.

Google Cloud ha specificato che Anthos su bare metal verrà fornito con networking integrato, gestione del ciclo di vita, diagnostica, controlli di integrità, logging e monitoraggio.

In aggiunta, supporterà CentOS, Red Hat Enterprise Linux (RHEL) e Ubuntu, tutti convalidati da Google.

Con Anthos su bare metal, è possibile utilizzare le immagini dell’hardware e del sistema operativo standard della propria azienda, sfruttando così gli investimenti esistenti, che vengono automaticamente controllati e convalidati rispetto ai requisiti dell'infrastruttura Anthos.

Google Cloud sta inoltre estendendo l’attuale Anthos Ready Partner Initiative (Iniziativa per i partner Anthos Ready, soluzioni di partner che rispettano, completano e mantengono i requisiti di qualifica di Google Cloud e alle quali viene assegnato il badge Works with Anthos) in modo da includere soluzioni bare metal.

Ciò includerà anche architetture di riferimento su come integrare Anthos con molte tecnologie di data center quali server, networking e storage, utilizzando il processo di qualificazione dei partner Anthos Ready.

Le applicazioni mission-critical, ha sottolineato Google Cloud, spesso richiedono i massimi livelli di prestazioni e la latenza più bassa, dallo stack di elaborazione, archiviazione e rete. Rimuovendo la latenza introdotta dal layer hypervisor, Anthos su bare metal consente di eseguire anche applicazioni ad alta intensità computazionale, come il video processing basato su Gpu, il machine learning e altre, in modo efficace.

Inoltre, siccome in genere l'esecuzione delle applicazioni più vicina ai clienti riduce la latenza e migliora la loro esperienza, la disponibilità di Anthos su server bare metal consentirà anche di estendere Anthos a nuove posizioni quali location sull’edge e siti di telco.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome