Home Digitale Google Analytics, metriche predittive per l’analisi dei dati di app e siti

Google Analytics, metriche predittive per l’analisi dei dati di app e siti

Google Analytics è la popolare soluzione della società di Mountain View che aiuta sviluppatori e aziende a misurare le azioni che le persone eseguono nella app o sul sito web di un’impresa.

Applicando i modelli di machine learning di Google, Analytics può analizzare i dati e prevedere le azioni future che le persone potrebbero intraprendere.

Google ha da poco introdotto due nuove metriche predittive nelle proprietà App + Web di Google Analytics.

La prima è Purchase Probability, che prevede la probabilità che gli utenti che hanno visitato la app o il sito acquistino nei successivi sette giorni.

La seconda, Churn Probability, prevede quanto sia probabile che gli utenti attivi di recente non visitino la app o il sito nei prossimi sette giorni.

È possibile utilizzare queste metriche per favorire la crescita del proprio business raggiungendo le persone che hanno maggiori probabilità di acquistare e conservando le persone che potrebbero non tornare sulla app o sul sito dell’azienda, tramite Google Ads.

Google Analytics

Google Analytics ora suggerirà nuove audience predittive che è possibile creare in Audience Builder. Ad esempio, utilizzando Purchase Probability, Analytics suggerirà l’audience “Likely 7-day purchasers” che include gli utenti che hanno maggiori probabilità di acquistare nei prossimi sette giorni. Oppure, utilizzando Churn Probability, suggerirà l’audience “Likely 7-day churning users”, che include utenti attivi che non è probabile visitino il sito o la app nei prossimi sette giorni.

In passato, mette in evidenza Google, se si voleva raggiungere le persone che avevano maggiori probabilità di acquistare, una strada era quella di creare una audience di persone che avevano aggiunto prodotti ai loro carrelli, ma che non avevano poi acquistato. Tuttavia, con questo approccio si correva il rischio di perdere le persone che non avevano mai selezionato un articolo ma che potrebbero invece acquistare in futuro.

Le predictive audience determinano automaticamente quali azioni dei clienti sulla app o sul sito dell’utente potrebbero portare a un acquisto, aiutando le aziende a trovare più potenziali conversioni su larga scala.

Oltre a costruire audience, è anche possibile utilizzare le metriche predittive per analizzare i dati con il modulo Analysis. Ad esempio, spiega Google, è possibile utilizzare la tecnica User Lifetime per identificare quale campagna di marketing ha aiutato l’azienda ad acquisire utenti con la più alta probabilità Purchase Probability. Con queste informazioni, l’azienda può decidere di riallocare il budget di marketing verso quella campagna ad alto potenziale.

Google Analytics

Sarà possibile utilizzare presto le metriche predittive nella beta delle proprietà App + Web, per creare audience e ottenere un aiuto a determinare come ottimizzare il budget di marketing.

Nelle prossime settimane, ha annunciato Google, queste metriche saranno disponibili in proprietà che hanno implementato eventi di acquisto o che misurano automaticamente gli acquisti in-app una volta raggiunte determinate soglie.

Per chi non ha ancora creato una proprietà App + Web, Google ha pubblicato una pagina dell’help su come iniziare. Google consiglia comunque di continuare a utilizzare le proprietà di Analytics esistenti già in uso, insieme a una proprietà App + Web.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php