Home Digitale Nuovo Google Analytics, più spazio al machine learning

Nuovo Google Analytics, più spazio al machine learning

Milioni di aziende, grandi e piccole, si affidano a Google Analytics per comprendere le preferenze dei clienti e creare esperienze migliori per loro. Con un maggior numero di attività commerciali che si spostano online e le aziende sottoposte a crescenti pressioni per far fruttare al meglio gli investimenti in marketing, le informazioni sugli strumenti di analisi digitale sono ancora più critiche.

Ma con i grandi cambiamenti nel comportamento dei consumatori e le modifiche guidate dalla privacy agli standard di settore di lunga data, gli attuali approcci all’analisi non stanno tenendo il passo.

Per questa ragione Google Analytics si evolve, nel solco della più intelligente che si basa sulle fondamenta delle proprietà App + Web  introdotte in versione beta l’anno scorso.

Google Analytics, insight più intelligenti

Applicando i modelli avanzati di machine learning di Google, il nuovo Analytics può avvisare una organizzazione automaticamente di tendenze significative nei dati, come i prodotti che vedono una domanda in aumento a causa delle nuove esigenze dei clienti. Inoltre, aiuta anche ad anticipare le azioni future che i clienti potrebbero intraprendere. Ad esempio, Google Analytics calcola la probabilità di abbandono in modo da poter investire in modo più efficiente nel mantenere i clienti in un momento in cui i budget di marketing sono sotto pressione.

Google sta continuando ad aggiungere nuove metriche predittive, come le potenziali entrate ottenibili da un particolare gruppo di clienti. Ciò consente di creare segmenti di pubblico per raggiungere clienti di valore superiore ed eseguire analisi per capire meglio perché è probabile che alcuni clienti spendano più di altri, in modo da poter agire per migliorare i risultati.

Un’integrazione più profonda con Google Ads consente di creare segmenti di pubblico in grado di raggiungere i clienti con esperienze più pertinenti e utili, ovunque scelgano di interagire con la tua attività.

Il nuovo approccio consente inoltre di soddisfare le richieste di lunga data degli inserzionisti. Poiché il nuovo Google Analytics può misurare insieme le interazioni tra app e web, può includere nei rapporti le conversioni dalle visualizzazioni coinvolte di YouTube che si verificano in-app e sul Web.

Vedere le conversioni dalle visualizzazioni di video di YouTube insieme alle conversioni da canali a pagamento di Google e non Google e canali organici come Ricerca Google, social ed email,  aiuta a comprendere l’impatto combinato di tutte le iniziative di marketing.

Google Analytics

Compredere come si interagisce con le attività

Il nuovo analytics offre misurazioni incentrate sul cliente, invece di misurazioni frammentate per dispositivo o piattaforma. Utilizza più spazi di identità, inclusi gli ID utente forniti dagli operatori di marketing e i segnali Google univoci degli utenti che hanno attivato la personalizzazione degli annunci, per fornire una visione più completa di come i clienti interagiscono con l’attività.

Ad esempio, è possibile sapere se i clienti scoprono prima una attività da un annuncio sul Web, quindi installano l’app in un secondo momento ed effettuano acquisti tramite essa.

Google Analytics offre anche una migliore comprensione dei clienti durante l’intero ciclo di vita, dall’acquisizione alla conversione e alla fidelizzazione.

Questo è fondamentale, dato che le esigenze delle persone cambiano rapidamente e le aziende devono prendere decisioni in tempo reale per conquistare – e mantenere – nuovi clienti.

In base al feedback dei partner, Google ha semplificato e riorganizzato i rapporti in modo che si possano trovare intuitivamente approfondimenti di marketing in base alla parte del percorso del cliente che interessa.

Ad esempio, Google Analytics consente di osservare quali canali stanno guidando nuovi clienti nel rapporto sull’acquisizione di utenti , quindi utilizza i rapporti sul coinvolgimento e sulla fidelizzazione per comprendere le azioni intraprese da questi clienti e se restano fedeli dopo la conversione.

Poiché il panorama tecnologico è in continua evoluzione, il nuovo Analytics è progettato per adattarsi a un futuro con o senza cookie o identificatori. Utilizza un approccio flessibile alla misurazione e, in futuro, includerà la modellazione per colmare le lacune in cui i dati potrebbero essere incompleti.

1 COMMENTO

  1. da consumatore e non da azienda che fa marketing trovo google analytics non rispettoso della privacy perchè in pratica l’utente finale non può disattivarlo. ma come sappiamo tutti la privacy non esiste più e questo è il mondo che tutti vogliono.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php