Gestire i workload su Windows e Linux

Le nuove versioni di Novell Platespin effettuano la migrazione dei server in ambienti fisici e virtuali e fanno disaster recovery.

Novell ha rilasciaro nuove versioni di tre prodotti PlateSpin Workload Management: PlateSpin Migrate, PlateSpin Protect e PlateSpin Forge. Supportano sia Linux sia Windows e abilitano la gestione della virtualizzazione e la migrazione dei workload da ambienti fisici a virtuali, da virtuali a fisici e da fisici a fisici, indipendentemente dalla piattaforma del sistema operativo.

In dettaglio, PlateSpin Migrate 9 disaccoppia i workload dall'hardware sottostante e ne permette la migrazione attraverso la rete tra server fisici, host virtuali e image archive. Linux Live Transfer e Linux Live “Server Sync” riducono i tempi di downtime edil rischio durante la migrazione dei workload Linux business critical. E per chi sposta i workload critici in infrastrutture virtuali, supporta la movimentazione dei Cluster Windows tra infrastrutture fisiche e virtuali.

PlateSpin Protect 10 replica e recupera i workload dell'intero server inclusi dati, applicazioni e sistemi operativi da un unico punto di controllo e quindi si configura come una soluzione flessibile per proteggere workload fisici e virtuali nel data center. Le nuove funzionalità permettono di sfruttare l'infrastruttura virtuale già esistente per creare un piano di disaster recovery per tutti i workload del server, siano essi fisici o virtuali, sia su Windows che su Linux. L'interfaccia Web consente l'accesso da remoto per configurare, testare ed eseguire piani di disaster recovery, con report e avvisi per facilitare il reporting relativo alla conformità e migliorare la gestione.

PlateSpin Forge 3 protegge i workload con disaster recovery per i carichi di lavoro fisici e virtuali x86 su Windows e Linux. Le nuove funzionalità includono maggiore capacità di memoria e di storage per migliorare le prestazioni, una nuova tecnologia di replica intelligente, Api Forge e protezione dei cluster Windows per workload business critical.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome