Gates: Longhorn fra due anni o poco più

Ci vorranno un paio di anni, sostiene Bill Gates, per il rilascio del prossimo Windows. Ma le premesse non convincono gli analisti, sempre più orientati a puntare direttamente al 2007.

1 aprile 2004 Si torna a parlare di Longhorn. O
meglio, Bill Gates torna a parlarne.
E lo fa nel corso del
Symposium organizzato da Gartner a San Diego nei giorni scorsi.
In
quell'occasione Gates ha giocato la carta dell'indefinito, sostenendo che il
lasso di 2 anni, previsto dagli analisit per il rilascio della prossima versione
di Windows è probabilmente corretto. Il che riporterebbe Longhorn nel
calendario del 2006
. Peccato che nel frattempo gli analisti abbiano
cominciato a guardare al 2007 come alla data più probabile,
spinti da una serie di considerazioni legate ai rilasci dei nuovi service
pack.
Per altro, se indefinito deve essere, che indefinito sia. E dunque Bill
Gates ha tenuto a precisare che in ogni caso Longhorn non è un progetto legato a
una data precisa di rilascio.
L'unica promessa fatta durante il suo discorso
è quella del rilascio di una versione alfa entro la fine di quest'anno.
E
questa promessa di nuovo allarma gli analisti, i quali sostengono che se la
versione alfa viene rilasciata a fine anno, la prima beta interna non sarà
disponibile prima della seconda metà del 2005. Con tutto quanto di imponderabile
ancora si nasconde dietro queste date.
Inclusa la necessità di terminare
progetti in corso (Yukon e Whidbey) prima di dedicarsi in modo più esclusivo a
Longhorn.


CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here